Come e quando portare le unghie di forma tonda

Essendo sempre stata pigra con le mie unghie, le ho sempre portate corte e di forma tondeggiante. Salvo alcuni rari momenti di follia in cui le portavo lunghissime, ovali oppure a mandorla, per poi ritrovarmele spezzate dopo pochi giorni e doverle forzatamente accorciare.

Ecco i principali motivi per cui alcune donne non vogliono lasciare crescere troppo le unghie:

Motivi di lavoro: donne medico ed infermiere sono obbligate a tenere le unghie cortissime e pulite, per non parlare di chi lavora a contatto col cibo (ti piacerebbe che l’addetta ti tagliasse l’etto di prosciutto con delle unghie lunghissime laccate di rosso?) . In questi casi di giorno niente smalto, mentre la sera e nelle occasioni speciali puoi sbizzarrirti con qualsiasi colore: persino gli smalti più accesi non sono mai volgari se abbinati ad unghie corte dalla forma tonda!

Alcune di noi si sentono volgari con le unghie troppo lunghe. Io per prima. La minima attività di giardinaggio ci lascia residui sotto le unghie facendoci sentire sporche e trascurate, per non parlare della sabbia quando siamo in vacanza al mare.

Chi ha le unghie fragili può non riuscire a farle crescere. In questo caso il rimedio migliore sono gli integratori di lievito di birra, super benefici anche per pelle e capelli, ed arricchire la dieta di calcio e ferro. Oltre a nutrire e rinforzare l’unghia con prodotti specifici facilmente reperibili in commercio. Mentre si aspetta la ricrescita, però, è essenziale mantenere in ordine la manicure e la forma tonda si rivela praticamente adatta quando si ha poca lunghezza.

Unghie forma tonda

Si tende ad accorciare le unghie anche per sentirsi libere di giocare con smalti accesi dai colori vibranti senza strafare: come accennato prima, un’unghia corta non sarà mai volgare nemmeno con i colori più improbabili. Mentre al contrario un’unghia lunga ci rende schiave dei colori neutri o al più della french manicure per non apparire “esagerate“.

La forma tonda si adatta bene anche ai colori più vivaci, perfetti per la stagione estiva: i miei preferiti in assoluto sono rosso corallo, arancio e rosa salmone da abbinare rigorosamente al colore del rossetto; e poi verde acqua (impazzisco per quel verde menta tipo Chanel lanciato qualche anno fa) e le nuances rosa bobblegum. Per l’inverno invece, bordeaux, borgogna, viola intenso, blu oltremare…

Come realizzare le unghie di forma tondeggiante?

Si accorciano fino alla lunghezza desiderata, per poi limarle con un movimento “ad arco“, seguendo la forma dell’unghia. Più semplice di così! Consiglio anche, soprattutto se si ha in mente di applicare colori intensi, di rendere liscia la superficie dell’unghia con gli appositi buffer che si trovano in commercio.

Aspetta c’è ancora qualcosa da leggere:

6 Commenti

Aggiungi una risposta
  1. Io sono fra quelle che le ha corte perché si spezzano, ma anche perché troppo lunghe mi danno fastidio, queste nails sono bellissime.

  2. La forma tonda è perfetta per avere mani sempre curate, anche quando si svolgono lavori che non permettono una grande lunghezza

  3. A me piacciono molto, corte ma curate. In questo modo riesco a portare ogni tipo di colore di smalto, anche quelli più colorati e forti

  4. trovo che siano carinissime le unghie così se curate e sempre colorate 🙂 io a volte le porto, ma se posso tendo a tenerle sempre di media lunghezza. quando andavo a danza la mia insegnante ci costringeva a tagliare le unghie per evitare qualche graffio a qualche povera malcapitata che si trovava vicino, e per questo motivo per un periodo ebbi come un rifiuto nei confronti delle unghie corte e tonde, poi piano piano ho cominciato di nuovo ad apprezzarle 🙂

  5. Io sono costretta a portarle cortissime perché si rompono di continuo, alterno la forma quadrata a quella tonda l’importante è che siano ben curate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.