Salviette struccanti, come si usano e le migliori

Siamo sincere: quante volte abbiamo pensato, stanche dopo un’intensa giornata di lavoro o al rientro da una serata speciale, di rimediare al classico struccaggio utilizzando le sole salviette struccanti?

Comode e pratiche,  le salviette struccanti non sono altro che lembi di tessuto in cotone imbevuti di latte detergente e acqua, spesso purtroppo arricchiti da tensioattivi per prolungarne il grado di umidità.

Possono essere proposte in mini e maxi formati, da un minimo di 7 ad un massimo di 60 pezzi per confezione. Le salviette struccanti possono essere di svariati tipi, ma generalmente la confezione è la più classica con apertura frontale adesiva o in plastica rigida per permettere di estrapolare singolarmente ogni salvietta senza correre il rischio di seccare le altre.

salviette struccanti

Indubbiamente si tratta di un metodo ideale quando si è stanche o semplicemente nelle condizioni di non poter avere con sé i classici prodotti da struccaggio  ma bisogna utilizzarle con i dovuti accorgimenti del caso.

Scopriamo insieme quali sono i pregi e difetti delle salviette struccanti, i motivi per i quali non dovrebbero mai essere utilizzate quotidianamente e analizziamo le migliori proposte sul mercato, dal low cost al bio, passando anche per i metodi che consentono di riprodurle a casa.

Come si usano

Dello struccaggio si ignorano spesso benefici e virtù, preferendo rimandare il momento dormendo, con buona pace della pelle e del cuscino, indossando il make up che ci ha accompagnato per una serata o un’intera giornata.

La pelle ne risente ed è per questo che lo struccaggio si rivela fondamentale per prevenire futuri problemi legati ad essa.

Le salviette struccanti si rivelano comode quando sussistono delle particolari condizioni che non permettono di utilizzare i classici prodotti idonei per uno struccaggio completo: un viaggio, la permanenza in luoghi dove ovviare ad una completa detersione del viso è impossibile o semplicemente quando la stanchezza è troppa e il tempo risicato.

Il loro utilizzo è semplice e immediato. Con una salvietta è possibile rimuovere un make up leggero, contrariamente se ne utilizzeranno due o tre. Si passano delicatamente sulle zone interessate, pressando leggermente senza però strofinare.

Se il nostro è un make up completo, con base leggera e trucco occhi più complesso, passeremo la salvietta dapprima sulla base e successivamente sugli occhi.

Ottime soprattutto nei mesi estivi, le salviette struccanti sono l’ideale per rimuovere velocemente un make up leggero o per apportare modifiche immediate ad esso, pensiamo ad esempio ad eventuali errori in fase di applicazione o ai make up artist che devono modificare velocemente il make up alle modelle durante una sfilata.

Non necessitano di risciacquo, anche se questo è comunque consigliato per rimuovere del tutto eventuali residui di prodotto. Procedere ad una completa detersione del viso non appena ciò è possibile è opportuno in quanto la pelle, soprattutto durante la notte, tende ad assorbire qualsiasi cosa le si depositi sopra.

Le salviette struccanti possono essere di numerosi tipi: da quelle ad azione idratante per le pelli secche a quelle opacizzanti per le pelli impure, specifiche per zona occhi  o per make up waterproof, low cost o eco-bio, realizzate con formule naturali.

Sceglierle con attenzione è doveroso, soffermandosi sempre sugli ingredienti che le compongono e preferendo in linea di massima confezioni dotate di apertura in plastica rigida a quelle che invece possiedono la meno pratica apertura adesiva: le salviette struccanti devono essere sempre umide e mai secche, pena la loro efficacia.

Le salviette struccanti fanno male? Non proprio. Il loro utilizzo deve essere limitato a sporadiche occasioni e non deve in alcun modo divenire un’oziosa abitudine: la pelle ne risente e le reazioni sono sempre dietro l’angolo.

Le salviette struccanti possono inoltre essere trasportate in aereo, in quanto non rappresentano in alcun modo un vero e proprio liquido. Potete dunque portarle con voi in tutta tranquillità.

Le migliori salviette struccanti

Salviette BIO, low cost, per viso o zona occhi, delicate e lenitive:  il mercato è davvero generoso quando si parla di salviette struccanti e per questo abbiamo deciso di elencarvi le migliori salviette struccanti sul mercato di cui trovate un’accurata selezione di review qui.

Lycia

Le salviette struccanti Lycia sono probabilmente tra le più famose in commercio, proposte in tre varianti specifiche per pelli impure, normali e sensibili.

L’innovativo tessuto bi-fase  da una parte scioglie il make up con una buona dose di latte detergente, dall’altra rimuove residui ed eventuali impurità. Ottime per il rapporto qualità/prezzo, soprattutto nella variante opacizzante per pelli grasse di cui si è già parlato qui.

Salviette struccanti Lycia

Fria

Le salviette struccanti Fria offrono un’esperienza d’uso completa, impreziosita dalla presenza di ingredienti che le rendono tra le migliori presenti sul mercato.

Vengono proposte in tre varianti: Fria Prime, Fria Green e Fria Bio, ognuna con diverse specifiche.

Lenitive, idratanti, vellutate e ringeneranti, le salviette Fria offrono anche una valida soluzione BIO, prive di parabeni, alcool e siliconi e realizzate in cotone certificato ICEA.

salviettine struccanti Fria Bio

Kiko

Kiko Pure Clean Wipes è la soluzione formato salvietta del noto brand italiano: straordinariamente efficaci, così come ci racconta Elrien87 qui, sono proposte nel formato maxi e mini, con un’ulteriore variante Scrub&Peel che rimuove il make up esercitando sulla pelle un’azione di scrub esfoliante che la lascia liscia e morbida.

salviette struccanti KIKO

Cera di cupra

Realizzate con estratto di miele e aloe vera, senza parabeni e alcool sono invece le salviette struccanti Cera di Cupra, di cui si era già parlato qui.

Delicate, agiscono sulla pelle rimuovendo il make up lasciandola morbida e naturalmente idratata.

Salviette Struccanti Viso e Occhi Cera di Cupra

Nivea

Rinfrescanti ed efficaci anche su make up waterproof, le salviette struccanti Nivea lasciano la pelle morbida e pulita, con un’azione 3in1 come spiegato qui.

Arricchite con Vitamina E, rispettano la pelle fino in fondo.

salviette struccanti Nivea pelli miste

Equilibra

A spiccare tra le proposte eco-bio sono le salviette struccanti Equilibra, prive di alcool e dalla delicatezza assoluta, ideali per le pelli più sensibili.

Realizzate con aloe vera e olio di mandorle dolci, senza parabeni e petrolati,  la loro è una freschezza che lenisce ed idrata così come illustrato qui.

Salviette struccanti Equilibra

Johnson

Le Daily Essential salviette struccanti Johnson  rimuovono il make up senza irritare, rispettando anche le pelli più sensibili. Specifiche per pelli grasse, secche o normali, rinfrescano e detergono con delicatezza.

Salviette struccanti Johnsons

L’Oréal

Non contengono alcool,  possiedono una formula arricchita in Ceramide e Hydra-Claryl e consentono una tripla azione su pelli sensibili e normali/miste: le salviette L’Oréal sono disponibili nelle varianti Freschezza Intensa e Dolcezza Suprema, per una detersione completa ed equilibrata.

Salviette struccanti L'Oreal

Salviette struccanti fai da te

Sapevate che è possibile riprodurle anche in casa? Basteranno pochi ingredienti per avere salviette naturali e prive di tensioattivi: dischetti di cotone idrofilo, un recipiente pulito e richiudibile, un olio vegetale e dell’acqua.

Mettiamo nel barattolo i dischetti di cotone, versiamo sopra un po’ di olio di mandorle dolci fino ad assorbimento completo e poi richiudiamo il tutto. Quando li utilizzeremo servirà solo aggiungere un po’ di acqua su ogni singolo dischetto ed avremo  le nostre salviette fai da te, efficaci e totalmente naturali.

Per finire

Che siano comode e veloci non v’è alcun dubbio, ma bisogna sceglierle con attenzione e utilizzarle solo in casi isolati. Voi cosa ne pensate?

Le utilizzate frequentemente e se sì, in quali contesti? Quali sono le vostre preferite?

16 Commenti

Aggiungi una risposta
  1. Ciao ,io sono un pochino pigra e quindi per comodita’ le uso anche volte fuori dai viaggi ,dove diventano un must have assoluto ,adoro quelle equilibra che ho comprato sia nella versione full size che minisize per viaggi brevissimi eper il minimo spazio che occupano nel beauty,per gli occhi pero’ le escludo perche’ ho una sensibilita’ assoluta e non posso fare ameno del mio struccante bifasici della Yves Rocher ,grazie per il tuo preciso e dettagliato articolo che ho letto davvero molto volentieri

  2. Io solitamente utilizzo quelle Nivea 3 in 1 e mi ci trovo molto bene. Però devo dire che anche quelle della Equilibra mi incuriosiscono parecchio!

  3. Caspita non immaginavo proprio che non si potessero usare sempre *__*
    Io al momento di quelle da te elencate ho provato Fria in diverse varianti. Molto buone davvero.
    Invece per gli struccanti propriamente detti? Cosa consigli?

    • Ciao Zarina! 🙂 Guarda, io mi sto trovando molto bene con il latte detergente CIEN, brand che puoi facilmente trovare al LIDL. Economico ma davvero ottimo, mi trovo meravigliosamente e spero di potervene parlare presto in una recensione ad hoc. 😉 Si parla molto bene anche dell’acqua micellare Garnier, pare sia ottima per la rimozione del trucco, oltre che nutriente e rispettosa della pelle. Per gli occhi invece sono solita utilizzare il gel detergente SVR Sensifine, linea specifica per le pelli sensibili: strucca egregiamente ed è a dir poco delicatissimo. 🙂

    • Le Lycia a mio parere sono ottime, soprattutto quelle per pelli grasse e impure con le quali mi sono trovata davvero benissimo. Dispongono di un tessuto bi-fasico pratico e comodissimo, altro fattore per le quali val la pena acquistarle. 🙂

  4. effettivamente sono molto comode le salviette struccanti! per diverso tempo ho utilizzato quelle Lycia ed ho provato anche quelle all’Aloe dell’Equilibra..mi sono trovata bene con entrambe! grazie per l’articolo, molto interessante!

    • Quelle Equilibra non le ho ancora provate anche se mi attirano molto dato quanto se ne parla bene in giro. Per ora sto utilizzando le Fria per pelli sensibili, prossimo acquisto valuterò sicuramente Equilibra. 🙂

  5. Proprio come specificato da te, le salviette struccanti sono un extra che mi concedo solo in casi straordinari, vedi viaggi, trasferte a casa di amici con 1 solo bagno, situazioni saltuarie insomma…Normalmente amo la fase struccaggio anche se è l’alba, proprio mi rilassa ed è una coccola tutta per me in preparazione della notte, ma riconosco che le salviette sono una gran comodità, sia per questioni di tempo che di praticità. Proprio un anno fa grazie a Beautytester ho testato le salviette struccanti della linea bio Argan de I Provenzali ed ho avuto modo in quei giorni di portarle con me per un viaggio di circa dieci giorni: temevo per pelle e occhi sensibilissimi, invece sono state delle validissime alleate, delicate ed efficaci, ma sopratutto pratiche e veloci…per non parlare dei viaggi aerei, perfette!!… Per cui evviva le salviette struccanti, ma solo quando proprio si richiede la loro presenza!;-)

  6. Io le uso spesso in viaggio e attualmente sto finendo le Nivea sensitive 3 in 1 e devo dire che non sono male. Lasciano la pelle abbastanza idratata senza la sensazione di unto (anche se un po’ oleosa inizialmente la pelle resta, ma nulla che non passi dopo qualche minuto).
    Quelle che vorrei provare, appena finite queste, sono quelle della Garnier all’acqua micellare, visto che mi sto trovando particolarmente bene con questo loro prodotto.

  7. Mi ha fatto molto piacere leggere questo articolo così dettagliato perché vedo che sono molto diffuse e ne capisco il motivo, ma non ne ho mai fatto uso.

  8. Non so perché ma ho sempre avuto il timore di usarle. Probabilmente è dovuto al fatto che ho una pelle problematica e ho paura di una possibile reazione , quindi anche in vacanza mi porto dietro tutti gli struccanti e detergenti vari.

  9. Devo dire che io sono una di quelle persone che passerebbe le ore a truccarsi ma un secondo per struccarsi quindi le salviettine sono la mia arma vincente specie la sera, quando si è fatto parecchio tardi e l’unico mio pensiero è buttarmi nel letto e dormire. Ne ho provate parecchie, però quelle della Fria le adoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.