Review confronto: spugnette trucco di Real techniques e Kiko

Ciao testerine! Eccomi a recensirvi il prodotto con cui sono stata omaggiata da Beautytester, le spugnette trucco di Real Techniques. Le confronterò con quella di Kiko, la prima che ho provato e usato a lungo.

Le spugnette di Real techniques si presentano in una confezione di plastica trasparente, ognuna ne contiene due. Sul davanti reca l’indicazione che può essere usata sia da asciutta che da bagnata, sul retro c’è scritto che si presta a tre utilizzi (stesura fondo, correttore, cipria) e andrebbe sostituita dopo tre mesi, anche prima se le condizioni della spugnetta lo richiedono. È il dupe meglio riuscito della più celebre e costosa beauty blender, il marchio è una garanzia di qualità per accessori makeup ed è spesso usata anche dai più celebri mua italiani come Clio e Mr. Daniel che io seguo sempre appassionatamente.

spugnette trucco di Real Techniques arancioni

Come si presenta

La spugnetta ha la forma di un ovetto con la parte inferiore tagliata in obliquo, il suo volume raddoppia quasi da bagnata rispetto a quando è asciutta e ho sentito in diverse recensioni che questa caratteristica è sinonimo dell’altissima qualità che la caratterizza (stessa caratteristica ha la beauty blender), se così non fosse sarebbe scadente.

La consistenza è molto morbida già da asciutta, per farvi un esempio sembra pan di spagna, ma da bagnata è sofficissima come un pancake 😛 questo fa si che sul viso risulti delicatissima picchiettando il fondotinta.

Real Techniques, 1462, Spugnetta per trucco, Miracle Complexion, 2 pz.

11,99
9,45
 in stock
5 new from 9,45€
Spedizione gratis
Amazon.it
as of Mag 15, 2022 21:12

Descrizione

  • La confezione contiene due spugnette Miracle Complexion Real Techniques
  • Usala umida per una pelle luminosa
  • Ottimo per fondotinta liquido
  • Usala asciutta per una coprenza totale

Come utilizzarla

Il fondotinta ha una resa diversa a seconda che la spugnetta è bagnata o asciutta: va usata bagnata per una coprenza più leggera, asciutta per la massima coprenza garantita dal fondo. Ovviamente non va mai usata sgocciolante, va bagnata con acqua ben bene e poi strizzata in modo da espellere l’avqua in eccesso e lasciarla umida.

Può essere usata per applicare l’intera base: Fondotinta con il lato inferiore della spugnetta, lo stesso lato ma nella parte superiore (vicino alla punta) va usato per l’applicazione del correttore. In caso voi facciate il contouring l’altro lato pulito va usato per applicare e sfumare i prodotti in crema (illuminante e correttore scuro) e la parte piatta va usata per applicare la cipria, nella zona perioculare per il baking e sul naso, fronte, mento e mascella per evitare eventuali lucidamenti e per definire i volumi del viso.

Va pulita dopo ogni utilizzo, esattamente come i pennelli da fondotinta perché altrimenti diventa covo di germi e batteri che rispalmiamo sul viso ogni volta che la usiamo per fare la base. Quindi bisogna armarsi di sapone (liquido neutro o saponetta per le mani) e acqua tiepida. Si insapona bene e con movimenti dolci bisogna spingere fuori tutto il fondo accumulato, è molto delicata quindi bisogna far attenzione. È pulita quando strizzandola non esce più fondotinta e non è più sporca esternamente.

Vanno sostituite dopo un certo periodo di tempo, massimo ogni 3/4 mesi, se però la grana della spugnetta si rovina diventando molto più porosa, bucherellata, o spaccata in alcuni punti va sostituita perché non più perfettamente performante.

Pack spugnette trucco di Real Techniques arancioni

Spugnetta Kiko

Per la spugnetta Kiko vale più o meno lo stesso discorso riguardo alla resa del fondo con spugnetta bagnata e asciutta, modo d’uso, pulizia e sostituzione dell’accessorio. Ci sono però delle dovute differenze da tener presente.

Questa spugnetta si presenta in una scatolina di plastica trasparente all’interno della quale c’è una sola spugnetta. Costa circa 6€ ed ha la forma di un ovetto con una strozzatura nel mezzo.

Una volta bagnata aumenta di volume, ma non fino a quasi raddoppiarlo come quella di real techniques.

La sua consistenza da asciutta è morbida, ma non assolutamente paragonabile all’altra. Sembra uno di quei giochini con all’interno la farina, che se strizzati potevano cambiar forma ve li ricordate? Da bagnata diventa più morbida  sicuramente ma risulta comunque molto più rigida dell’altra, non si piega bene tra le mani, non si schiaccia completamente tra le dita. Per farvi un esempio sempre in tema di giochini, è simile a quelli di gommapiuma per bambini. Di conseguenza non è così delicata quando si picchietta sul viso, mentre l’altra è impercettibile se si va di fretta e si è poco delicate si sente!

Data la sua forma la parte superiore (quella con la punta) va usata per applicare il correttore da un lato e la cipria dall’altro, la parte inferiore va usata da un lato per il fondo dall’altro per gli eventuali prodotti da contouring in crema.

Make Up Blender

6,95
Kikocosmetics.com
as of Mag 10, 2022 17:14

spugnette trucco di Real Techniques e Kiko Make up Blender

Spugnetta trucco di Real Techniques VS Kiko Make up Blender

Fatta una panoramica generale sulle caratteristiche tecniche, la mia preferenza tra le due ricade ovviamente su quella di Real Techniques. Quella di kiko è stata la mia prima spugnetta dupe della beauty blender e quando iniziai ad usarla ero entusiasta, tutta un’altra storia rispetto al classico pennello a lingua di gatto: il fondo era perfettamente amalgamato con l’incarnato, niente strisce, niente accumuli, niente effetto mascherone.

Va sicuramente più lavorato il fondotinta, perché mentre con il pennello si tira con la spugnetta si picchietta quindi richiede un pochino di tempo in più. Non era però molto agevole nell’applicazione del correttore perché non schiacciandosi benissimo non arriva nelle zone più difficili del viso come quella di Real techniques. Quando l’ho finalmente provata è stato amore: morbidissima, comodissima da usare anche da asciutta (molto più dell’altra che è più gnucca), delicata è impercettibile, la forma per me è più pratica e essendo più morbida riesco a lavorare il fondo meglio e in meno tempo.

Spugnetta trucco Make up Blender Kiko

Due picchiettate qua e la e il gioco è fatto. Il contro di entrambe come di qualunque spugnetta esistente al mondo è che rispetto al pennello assorbono molto più prodotto quindi c’è un maggiore spreco. Ma ne vale la pena per l’effetto che poi ha il fondo sul viso. Una meraviglia! Per ovviare un pochino il problema consiglio di non mettere mai il fondotinta direttamente sulla spugnetta, va messo sul viso e poi steso.

Spero di essere stata esauriente, voi avete mai provato questi accessori? Li usate nel vostro quotidiano? Fatemi sapere! Alla prossima review!


Potrebbe interessarti anche:

9

Valutazione spugnette trucco di Real techniques

9.0/10

Pro

  • Praticità
  • Qualità/prezzo
  • Efficacia
  • Reperibilità

Contro

  • Nessuno

13 Commenti

Aggiungi una risposta
  1. Real Techniques è imbattibile con queste spugnette, ormai è confermato, mi è piaciuto anche il confronto con quella di kiko che non conoscevo. Grazie per la review! 😉

  2. A me le blender tornano comode in certe occasioni perchè aiutano molto l’applicazione di qualunque prodotto se hai, ad esempio, la pelle screpolata dal freddo…Anch’io ho le Purobio e le trovo ottime, sono ancora intonse dopo anni di utilizzi, ma le tue RT le ho in lista perchè quando dovrò riassortire vorrei conoscere anche altri brands tra cui queste…Della Kiko invece non avevo sentito grandi cose: persone a me vicine le trovano eccessivamente dure e non piace il fatto che restino macchiate…Grazie dell’ottima review comparativa, sono felice che tu abbia conosciuto il tipo di spugnetta più adatto a te;-)

  3. Molto utile la recensione, io ho avuto l’occasione di provarea spugnetta kiko e sinceramente mi era sembrata più un anti-stress per le mani.. Per il fondotinta non sono mai riuscita ad usarla, mentre per il correttore andava abbastanza bene.. Un’ altra pecca è che non mo veniva mai completamente pulita..

  4. Trovo che l’applicazione del fondo liquido con le spugnette abbia davvero un risultato migliore, ne ho acquistate alcune di marche meno costose ma comunque valide. La recensione è interessante, faccio già il filo ad alcuni pennelli di Real Techniques magari ci aggiungiamo le spugnette 🙂 Grazie per la recensione

  5. bella recensione.. di solito uso i pennelli o le mani per il fondotinta, anche perché usando la spugnetta della Bottega Verde vedo che si spreca più prodotto.. ne proverò altre..

  6. Molto interessante la comparazione. Io possiedo quella di Purobio semplice a punta perché mi piace picchiettare il fondotinta con il pennello piatto sempre di Purobio per un effetto naturale oppure uso la spugnetta di silicone.

  7. Non uso mai pennelli per stendere il fondotinta perché come appunto hai detto spesso lasciano strisce o fanno l’effetto mascherone, preferisco decisamente le spugnette. Di quelle di Real Techniques ho sentito parlare bene ma non le ho mai usate, di solito ne compro alcune molto poco costose con cui mi trovo bene (magari ci faccio una recensione), inoltre ho letto in diverse occasioni che molto spesso per le spugne vengono utilizzati gli stessi identici materiali e si paga solo la marca, ed effettivamente è verosimile essendo appunto semplici spugne… Grazie per la review 🙂

  8. Io mi trovo molto bene con una spugnetta Kiko che, però, invece di avere la forma di quella da te descritta, è a goccia con un lato appiattito vicino alla punta e risulta molto morbida. Quelle della Real Techniques non le ho mai provate, ma ora mi hai incuriosita, quindi ne terrò conto per i prossimi acquisti

  9. Complimenti per la tua recensione molto accurata e per aver fatto un confronto dettagliato di entrambi i prodotti. Non ho mai avuto modo di provare quella di Real Techniques, ma ho provato quella della Kiko e seppur non usi abitualmente le spugnette mi ero trovata davvero bene 🙂 prima o poi proverò anche quella della RT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.