Palette ombretti Petal Pusher toni viola di Wet N wild

Tempo fa ho iniziato a comprare make-up online con l’obiettivo di conoscere nuovi marchi e di approfittare degli sconti.
Mi sono documentata sugli imperdibili e la mia scelta è caduta sulla marca Wetnwild e, ovviamente, per chi mi conosce, su una palette.

Vediamo insieme la palette

Quello che mi è piaciuto sono stati i colori che mi erano parsi bene abbinati e la loro suddivisione: un aspetto molto particolare di queste palette è che le cialde, invece del nome, sono suddivise per categoria:

  • 2 Browbone, ovvero per l’arcata sopraccigliare;
  • 2 Eyelid, per la palpebra;
  • 2 Crease, per definire la piega dell’occhio;
  • 2 Definer, che servono per definire i contorni dell’occhio o la V esterna del trucco.

Palette Petal Pusher toni viola di Wet N wild

La colonna a sinistra  inizia con una tonalità chiarissima e termina con uno splendido viola, quella a destra invece parte da un rosato e finisce con uno scriventissimo prugna scuro.

La possiedo da due anni ed il mio punto di vista in tema di colori ben assortiti si è modificato per cui difficilmente trovo perfetta una palette che non compongo io, ma questa è decisamente una di quelle declinate su una tonalità ben precisa che può permettere di approfondire la famiglia dei viola. Ora trovo imprescindibili un nero per intensificare e costruire la base e un marrone per sfumare la piega di transizione.

Palette Petal Pusher toni viola di Wet N wild

Texture e finish

Pigmentazione: si dice che siano tra i più pigmentati in circolazione. Vediamo cosa ne penso?

Premetto che io trovo adeguatamente scriventi (difformemente da quello che ho letto in rete) anche le tonalità più chiare che servono solo per illuminare l’arcata, però non le amo perchè fan trapelare la loro scarsità rispetto ai chiari per es. di Urban Decay o di Makeupforever che hanno scrivenza simile, ma sono davvero oro puro al confronto perchè i wetnwild sono decisamente talcati e poco raffinati, anche se non polverosi. Preciso che su una palpebra giovane la differenza non si nota visto che, una volta applicati, non vedo enormi differenze neppure su di me, ma quel poco che è sufficiente a farmi preferire UD senza dubbi di sorta. Di cialde chiare ne possiedo anche di Deborah che sono più scriventi e luminose, mentre Atom di Nabla è sicuramente più raffinato come texture e il beige di Purobio è più polveroso, ma più elegante sulla palpebra.

Le tonalità scure non hanno la cremosità che amo in UD e in Nabla, nè la finezza di Makeupforever, ma sono davvero ipercriventi, più di Inglot e di Nyx e fanno una gran figura applicati.
Il finish non è affatto male.

Swatch

swatch Palette Petal Pusher toni viola di Wet N wild

swatch Palette Petal Pusher toni viola di Wet N wild

DURATA: io non utilizzavo quasi mai basi o primer perché non riscontravo (da alcuni mesi invece sì) quasi mai problemi di tenuta, posso solo dirvi che anche questi ombretti mi tenevano tutto il giorno senza cedimenti di sorta e questo conferma le opinioni lette in rete.

La SFUMABILITA’ è buona, cosa non facile da trovare nei prodotti low cost.

Il peso è di 8,5 grammi. Si trova su Douglas a 8,5€ (spesso ci sono promo 25%) e da OVS.

WET N WILD Color Icon Eyeshadow Collection - Petal Pusher

62,86  in stock
Amazon.it
as of Mag 18, 2022 12:55

Descrizione

  • WET N WILD Color Icon Eyeshadow Collection - Petal Pusher

Dupe?

Ho scoperto che questa palette conterrebbe i dupe di alcune cialde di Mac che sarebbero secondo alcune bloggers: Vex (anche se la versione di Mac è più violacea e quindi non si tratta di un dupe perfetto), Parfait Amour (anche se la versione di Mac ha delle tonalità leggermete più azzurre), Irax (colore identico). La Crease di destra invece sarebbe un dupe del Blackheart della Naked di Urban Decay, mentre secondo altre, partendo dall’alto: Trax, Beauty Marked e Black Tied, tutti Mac.

Valutazione:

  • Pro: Ottimo rapporto qualità prezzo, scrivenza e resa elevate
  • Contro: texture non eccelsa

8

Valutazione complessiva

8.0/10

Pro

  • Qualità/prezzo
  • Scrivenza
  • Resa

Contro

  • Texture

10 Commenti

Aggiungi una risposta
  1. Molto carina questa palette, non l ho mai vista in giro ma credo che sarebbe un ottimo acquisto! Grazie per avercene parlato 🙂

  2. ho visto spesso queste palettine da AllScents in varie colorazioni, penso che la prossima volta ne prendo una.. forse proprio questa con questi toni che hai anche tu 🙂

  3. Molto carina la palettina ,prima di tutto per i colori ,io non essendo brava e appassionata di ombretti devo riconoscere che i pochi colori che possiedo sono i neuti ed i viola ,per il prezzo ritengo che sia davvero da acquistare e tenere a disposizione fosse solo er le poche serate e/o giornate speciali in cui trucco con ombretti gli occhi ,metto sempre un primer e vista la durata di queste cialdine sulle palpebre per delle cerimonie sarebbero perfette ho doulas e oviesse vicino casa ,provero’ a vedere se e’ in vendita la palette con questi colori , da douglas come hai precisato tu spesso con sconti, grazie Lulli mi fai apprezzare anche i prodotti che di solito non sono nella mia lista dei desideri

  4. Anch’io avevo avuto l’impressione della polverosità, del resto li hai confrontati coi MUR che trovo polverosi di sicuro e questi ne escono vincitori, per cui mi sembra un buon compromesso low cost e mi piacciono molto le tonalità dato che il viola è il mio colore…Concordo sul fatto che le palette autocomposte diventano quasi imbattibili;-)

  5. Amo Wet n Wild ed ho visto queste palettine ma non le ho mai comprate perché quelle che ho visto hanno colori praticamente identici ad alcune palettine che ho già. Se dovessi vederne qualcuna con colori che non ho la prenderò sicuramente 🙂

  6. I colori che apprezzo di più sono sicuramente i due centrali del lato destro, non è però una palette che mi convince particolarmente perché i violetti di sinistra e il rosa chiaro di destra non mi piacciono o meglio, per il mio modo di truccarmi non verrebbero usati. Dalle foto sembrano un pochino polverosi, senza primer temo vadano un po’ in giro. Sarà una mia inpressione sbagliata? In ogni caso mi ha fatto piacere conoscerla 🙂

    • L’impressione è sicuramente quella di polverosità, ma non danno fall out e aderiscono bene alla palpebra, da questo punto di vista trovo più difficoltosi i Make Up Revolution, sicuramente sconsiglio il pennellino in dotazione che sembra una scopetta di plastica e mi dà fastidio sulla pelle, ma sia con le dita che con qualunque pennello, non creano problemi di polverosità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.