Tagli con frangetta: come realizzare lo styling (Foto)

Frangetta si, frangetta no: c’è chi ha paura di non saperla acconciare e chi la considera parte integrante del proprio stile. Sta di fatto che è una delle tendenze per la primavera/estate 2016:

[Not a valid template]

Framesi la abbina ad un taglio lungo e scalatissimo dal forte effetto degradè, mentre Kermon la aggiunge ad un caschetto medio-corto sfilato.E quando sei stufa puoi sempre pettinarla di lato o persino all’indietro, ottenendo un effetto vagamente rockabilly. Ecco alcuni consigli per portarla senza problemi anche nella stagione calda quando afa, temporali e sudore tendono inevitabilmente ad increspare i nostri capelli:

Scegli la frangetta in base alla forma del tuo viso:

Un viso tondo risulta più fine con una frangia sfilata lunga fino alle sopracciglia, dall’allure misteriosa; mentre i visi quadrati stanno meglio con una frangetta più piena e bombata (pensate alla famosa Bettie bang, la frangetta anni ’50 resa celebre da Bettie Page).

Movimentala con le nuove schiariture che hanno un effetto naturalissimo grazie ai diversi toni di colore utilizzati in contemporanea sulla capigliatura, dai biondi chiarissimi perla ai biondi più dorati e luminosi. E pochissima manutenzione: le ciocche più chiare realizzate a mano libera oggi partono da qualche centimetro dopo la radice, per ridurre al minimo l’effetto ricrescita!

Per acconciarla senza problemi munisciti di siero anticrespo: ce ne sono diversi validi in commercio, dai cristalli liquidi che oltre a una perfetta tenuta assicurano un bellissimo effetto glossy alle texture in olio che regalano nutrimento anche ai capelli più sfibrati. Una volta protetti i capelli con i cristalli liquidi o l’olio modella la frangetta con la piastra calda: la versioine mini da borsetta ti consente di essere più precisa.

Alcuni accorgimenti da seguire

Ricorda che qualsiasi cosa che “unge” la tua fronte, come sebo in eccesso, sudore, fondotinta, va ad appesantire anche la frangetta. Se hai la pelle grassa munisciti di cartine seboassorbenti (le trovi tranquillamente in profumeria, sono veline imbevute di cipria e donano un immediato effetto mat senza obbligarti a continui ritocchi con il trucco). Se non vuoi essere costretta a lavare i capelli troppo spesso, rinfresca la frangetta con lo shampoo secco: ormai non è solo più un prodotto per donne malate e/o impossibilitate ad usare l’acqua per la pulizia dei propri capelli, ma le aziende beauty lo stanno commercializzando come un prodotto SOS per ritocchi last-minute, rendendo disponibili sul mercato formulazioni cosmeticamente gradevoli. Applica sulla frangetta asciutta, poi spazzola fino a completa rimozione. Ottimo anche per sbarazzarsi di un eccesso di prodotti di styling come lacche, oli e sieri modellanti.

Aspetta, c’è ancora qualcosa da leggere:

7 Commenti

Aggiungi una risposta
  1. Mi piace tantissimo la frangia ma ogni volta che provo a farla non mi piace come mi sta e finisco spostandola sui lati : )

  2. mi piace tantissimo la frangia <3 io ho la pelle grassa e infatti cipria alla mano o salviette risultavano indispensabili quando la portavo… ultimamente sto portando un ciuffo medio lungo sul lato, ma non escludo che potrei rifare la frangia <3

  3. Io adoro la frangetta specialmente quella dritta e piena infatti quando mi taglio i capelli me la faccio sempre fare 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.