Cowash, lavare delicatamente i capelli con balsamo e zucchero. Come funziona?

Buongiorno lettrici di BeautyTester.it! Oggi parleremo di capelli, nostri inseparabili alleati di bellezza. Ognuna di noi cura attentamente la propria chioma, preoccupandosi di scegliere prodotti idonei, che non la danneggino.

In commercio spesso troviamo detergenti aggressivi, che indeboliscono il cuoio capelluto, rendendolo fragile ed opaco.

cowash

Sul web si parla spesso ultimamente di un’innovativa tecnica, estremamente delicata, per pulire i capelli senza aggredirli. Si chiama Cowash, ovvero “Conditioner Only Wash”.

Di cosa si tratta?

Consiste nel detergere la cute utilizzando solo balsamo mischiato a zucchero, in sostituzione allo shampoo. Ciò è consigliato principalmente a chi possiede chiome ricce, crespe e secche; da disciplinare.

La maggior parte degli shampoo venduti contiene solfati (come Ammonio Lauril); tali ingredienti risultano spesso dannosi sui capelli poiché sgrassano in modo aggressivo, seccando la cute. Fortunatamente molte linee Bio mettono oggi a disposizione prodotti privi di solfati, paraffina e siliconi; tutti elementi estremamente nocivi.

Il balsamo contiene di norma pochi solfati, risultando quindi più delicato. Possiede comunque potere detergente poiché contiene alcuni tensioattivi. Ha inoltre PH acido, ottimo per i capelli secchi.

Il Cowash va effettuato utilizzando balsami naturali, ovvero privi di sostanze chimiche come quelle qui sopra citate. I capelli secchi trarranno sicuramente benefici; quelli grassi potrebbero invece risultare leggermente appesantiti. Per evitare tale inconveniente esistono semplicissime ricette in modo da modificare il Cowash in base alle proprie esigenze (nel prossimo post vi sveleremo come!)

Il lavaggio con questa tecnica può essere praticato ogni giorno; gli ingredienti naturali eliminano infatti ogni rischio di stress alla capigliatura.

Leggi anche la discussione presente nel nostro forum: Chi lava i capelli con il Cowash?

Come si esegue il Cowash?

  1. Bagnate normalmente i capelli, cercando di eliminare l’acqua in eccesso
  2. Applicate il balsamo e massaggiate con cura. Lasciate in posa per qualche minuto.
  3. Per ottenere una perfetta detersione eliminando impurità e cellule morte, aggiungete uno o due cucchiaini di zucchero (preferibilmente di canna) al balsamo, in modo da effettuare uno scrub delicato sulla capigliatura, che risulterà naturalmente sgrassata, pulita e morbidissima. Massaggiate delicatamente.
  4. Risciacquate abbondantemente avendo cura di eliminare ogni residuo; lo zucchero, se non opportunamente sciacquato, potrebbe appesantire i capelli, lasciandoli sporchi e piatti. Proprio per tale motivazione alcune ragazze preferisco non utilizzare questo ingrediente nel proprio Cowash.

Avete mai provato il Cowash? Come vi siete trovate?

Patrizia

Leggi anche: 

12 Commenti

Aggiungi una risposta
  1. Ho già sentito parlare di questo metodo e l’ho provato anch’io ma essendo che ho capelli lisci e lunghi per me non va bene, viene sopratutto consigliato per chi ha capelli ricci e crespi, per chi ha capelli lisci e sottili assolutamente no, si appesantiscono e sembrano ancora più sporchi di prima, inoltre lo zucchero nei capelli non è tanto bello, se non viene risciacquato bene ti porta prurito alla cute…

    • Ciao Nunzia!
      Io ho capelli lunghissimi, lisci come spaghetti e sottili.. Però con il cowash mi trovo benissimo!
      Seguo la ricetta che ho indicato nell’altro post, diminuendo lo zucchero ed aggiungendo succo di limone o farina di cocco, alternando, i capelli mi restano morbidissimi e leggeri.. Ogni caso come vedi va a sé!
      Si consiglia il cowash alternato a lavaggi con shampo normali, proprio per evitare prurito e forfora!

  2. Ho provato una volta a lavare i miei capelli con questa tecnica: ho utilizzato balsamo splendor al cocco e zucchero di canna , ma i capelli risultavano più sporchi di prima 🙁 forse ho sbagliato qualcosa?

    • Ciao Vanilla!!
      Che tipo di capelli hai?
      Se sono sottili può darsi si appesantiscano!
      Anche a me succede!
      Prova ad aggiungere un po’ di limone, con me ha funzionato!
      Nel prossimo post metterò qualche ricetta con accorgimenti nel caso in cui il cowash risultasse poco efficace.
      Anch’io comunque ho usato lo splendor al cocco!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.