Fitocose Crema Solare Oil-Free Media Protezione alla Carota.

Ben trovate ragazze, la bella stagione, con buona pace del meteo, comincia finalmente ad arrivare, così in questa review vi parlo di un solare conosciuto l’anno scorso, la Crema Solare Oil Free Media Protezione alla Carota di Fitocose.

L’Azienda dell’hinterland milanese è famosa per proporre un vastissimo assortimento di prodotti ad un costo accessibile ed è stata una delle prime in Italia ad aderire a determinati standard. Nel proprio laboratorio infatti, su base volontaria, produce secondo il disciplinare del Codice Verde che impone, tra l’altro, di utilizzare materie prime rinnovabili di derivazione vegetale o da raccolta spontanea,utilizzo di prodotti a basso impatto ambientale e biodegradabili, riduzione degli imballaggi superflui e/o non ricilabili.

Aderendo al Codice Verde, la ditta non intende sostituire la normativa europea già esistente, bensì fornire ai consumatori uno strumento aggiuntivo di tutela della salute e corretta informazione.  E’ infatti anche accreditata da Icea, BDIH,certificata da Vegan Ok e Amici di Skineco.

Il loro “modus operandi” si basa sul “meno e meglio”, ovvero la produzione di piccoli lotti rimanendo un’azienda dalle dimensioni contenute, che preferisce impiegare più tempo nella preparazione dei prodotti, potendo così garantire standard superiori a prezzi davvero contenuti e abbordabili.

Crema solare Fitocose

Fitocose è stata tra le prime aziende italiane a produrre protezioni solari eco biologiche, e questo è il primo prodotto del brand che ho avuto modo di utilizzare.

Questa crema fa parte della  linea alla carota, si presenta in un barattolo in plastica bianco da 50 ml, ha un PAO di 4 mesi (molto breve, quindi va consumato nell’arco di una stagione estiva) ed è in vendita a euro 7,30. E’ reperibile sul sito di Fitocose, online e nei negozi bio che trattano il marchio.

Il packaging è semplice, con un’etichetta che ricorda il sole e l’estate (a differenza della maggior parte delle loro etichette, solitamente recanti bellissime iconografie di gnomi che richiamano il mondo delle fiabe e dei boschi…A chi non l’ha mai visitato,suggerisco di visitare il loro sito, è davvero carino graficamente e ricco di articoli informativi interessanti!).

 

Il solare è stato formulato per pelle mista-grassa, ha un fattore di protezione medio pari a 13 ed ha una consistenza semi corposa di colore giallino che si stende e si assorbe quasi all’istante, senza lasciare scia bianca . Ha un profumo estivo ed agrumato che a tratti ricorda la citronella, delicato e gradevole. La formulazione è arricchita, tra l’altro, da gel d’aloe, olio di girasole ed estratto di carota.

Nella foto potete vedere l’Inci completo.

INCI crema solare Fitocose

Come si può notare, la crema non contiene filtri chimici ma fisici, ovvero l’orizanolo (filtro solare UVA ricavato per estrazione dalla crusca di riso) e il biossido di titanio (filtro UVA e UVB) in forma NANO e rivestito con alluminio, riportato sull’etichetta come previsto dalla normativa (viene specificato con la dicitura “coated”).

Personalmente, avendo una pelle secca e sensibile, non l’ho utilizzata al mare  poiché necessito di una protezione maggiore, ma come crema giorno e base trucco per uscire tutti i giorni e proteggere il viso dai raggi solari. Con questa funzione, il prodotto risulta valido e adatto anche a pelli chiare come la mia. Le pelli miste/grasse, invece troverebbero confortevole la texture del prodotto ed adeguata la protezione.

Ha una consistenza gradevole che si fonde sul viso e lo riveste senza appesantirlo (giusto un po’ di sudore nella zona baffetti , ma solo con 40°). Applicata la crema, la sensazione è di “pelle sigillata e rivestita”, segnale che i filtri fisici lavorano bene e infatti non ho avuto rossori né ustioni.

Un punto debole, a mio avviso, è il PAO troppo breve per 50 ml di prodotto, che da soli si fatica a consumare in così breve tempo. Un PAO maggiore, ne consentirebbe magari l’uso prolungato agli altri mesi dell’anno a persone che necessitano di creme viso con filtro solare.

L’esperienza d’uso è positiva, il prodotto è di buona qualità. Consiglio quindi questa crema per l’uso in spiaggia, montagna, etc. a chi ha una pelle mista-grassa e vuole un valido solare con fattore di protezione medio-basso; alle pelli più chiare, secche e facilmente arrossabili (magari con presenza di  nei) suggerisco di usarla, invece, più come crema giorno e base trucco estiva  per proteggersi egregiamente dal sole in giro e in città. Voto 7,5/10….Alla prossima:-)

Potrebbe interessarti anche:

7.5

Valutazione complessiva

7.5/10

Pro

  • INCI
  • Protegge bene

Contro

  • PAO troppo breve

8 Commenti

Aggiungi una risposta
  1. Davvero interessante questa crema solare; avendo la pelle grassa mi piacerebbe molto provarla, peccato per il PAO, 4 mesi sono davvero pochi

    • Già, a meno che non la dividi con qualcuna come ho fatto io con mia madre…Per il prezzo che ha si può anche rischiare, magari valuta in bioprofumeria se ti ispira o meno!!;-)

  2. Interessante! effettivamente se il PAO fosse maggiore, anche di poco, anche di 6 mesi come molti altri prodotti bio, sarebbe più semplice consumarla! Grazie mille della recensione ^^

    • esattamente quello che ho pensato anch’io, infatti l’ideale sarebbe dividersela con qualcuna…Io l’ho usata con mia madre che ha esigenze simili!!:-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.