L’acqua calda ha un impatto negativo sui tuoi capelli? Ecco cosa dicono gli esperti

L’acqua calda elimina efficacemente lo sporco, ma secca il cuoio capelluto. Quella fredda idrata a fondo le cuticole, ma appiattisce la chioma. Scopri tutti i pro e i contro e impara a lavarti i capelli nel modo migliore!

Detergere i capelli è un’operazione semplice e comune; tanto da svolgersi in maniera quasi automatica. Ciò a cui solitamente pensi sono: shampoo, balsamo e maschera idratante; non esistono altri pensieri per la testa; giusto? Sbagliato! C’è un altro elemento, molto importante, da considerare: l’acqua.

E’ impossibile lavare i capelli senz’acqua, eppure non viene mai menzionata. Diamo la sua presenza per scontata, seppur di fondamentale importanza. La temperatura e la qualità dell’acqua svolgono un ruolo essenziale, determinano la salute dei capelli e del cuoio capelluto. Lo sapevi?

ogni quanto lavare i capelli

Questo liquido magico e trasparente può curare e migliorare la chioma, ma anche rovinarla e seccarla con aggressività. L’acqua calda fa male ai capelli? E’ meglio usare quella fredda? Continua a leggere il post per trovare risposta a tutte le tue domande!

Perché l’acqua calda fa male ai capelli?

Partiamo dai lati positivi: l’acqua calda apre le squame del capello, permettendo a shampoo e balsamo di penetrare a fondo, eliminando con maggiore efficacia sporco, residui e sebo in eccesso. In questo caso quindi, possiamo dire che l’acqua calda funziona meglio di quella fredda.

Esistono purtroppo altrettanti lati negativi. Il calore dell’acqua priva i capelli del naturale sebo che li protegge. Questo cosa comporta? Probabile secchezza della cute, irritazione e prurito. Quando il cuoio capelluto soffre, i capelli ne subiscono le conseguenze. Crescono poco, appaiono disidratati e deboli. Lavare i capelli con l’acqua calda inoltre, peggiora la dermatite seborroica e l’eczema.

Perché tutto ciò accade? Il calore espone i follicoli piliferi ai danni ambientali e ossidativi, che possono portare alla caduta dei capelli all’ingrigimento prematuro.

Utilizza sempre shampoo per lavaggi frequenti e non di grande distribuzione come questo:

La Roche Posay Kerium Dolcezza estrema Shampoo gel fisiologico
Vedi prezzo e dettagli qui

È meglio lavare i capelli con l’acqua fredda?

La risposta è “ni”. Usare l’acqua fredda per detergere la chioma presenta sia vantaggi, che svantaggi; scopriamoli insieme!

Vantaggi:

  • Non elimina il sebo naturale. A differenza dell’acqua calda, quella fredda non rimuove il naturale olio che protegge il cuoio capelluto. La comparsa di prurito o secchezza diminuisce drasticamente; la chioma appare più forte e sana.
  • Aumenta la lucentezza. L’acqua fredda chiude le cuticole e i pori del cuoio capelluto, trattenendo l’idratazione. Ciò si traduce in maggiore luminosità per l’intera chioma.
  • Idrata maggiormente. Le cuticole chiuse trattengono sia l’idratazione naturale dei capelli, sia quella artificiale creata dal balsamo. In entrambi i casi le conseguenze sono del tutto positive!
  • Combatte la forfora. Questa patologia è una conseguenza diretta del cuoio capelluto secco. L’acqua fredda favorisce l’idratazione, alleviando la forfora e l’irritazione che ne deriva.
  • Migliora la circolazione del sangue e del cuoio capelluto. L’acqua fredda non è così piacevole da usare, soprattutto in inverno; eppure fa tanto bene! Il sangue circola più velocemente nei tessuti più profondi del cuoio capelluto e mantiene la temperatura del corpo in modo ottimale, favorendo la salute del cervello, del cuore e dei processi di guarigione dell’intero organismo.

Svantaggi:

  • Diminuisce il volume. Premessa: non accade a tutti! L’acqua fredda trattiene molta umidità; ciò potrebbe appiattire i capelli, appesantendoli. Osserva le eventuali reazioni della tua chioma quando utilizzi l’acqua fredda e agisci di conseguenza. Non usarla eccessivamente quando fa freddo, specialmente in inverno.
  • Umidità in eccesso. Come spiegato poco fa, l’idratazione estrema potrebbe aumentare la produzione di sebo, rendendo i capelli piatti e unti.
  • Fastidio. Non è una cosa insopportabile, però diciamolo, l’acqua fredda non è certamente rilassante e confortevole come quella calda (o tiepida). Se non l’hai mai usata, ti ci vorrà del tempo per abituarti.

Qual è la temperatura perfetta per lavare i capelli?

L’acqua tiepida è l’opzione ideale. Se i tuoi capelli sono disidratati e cerchi un beneficio maggiore, usa anche quella fredda, ma solo verso la fine della detersione. Al contrario, se la tua chioma è tendente al grasso, usa un risciacquo caldo (in fase conclusiva) per rimuovere il sebo in eccesso, senza esagerare.

Per l’esattezza, l’acqua per lavare i capelli dovrebbe raggiungere i 38 gradi centigradi, ovvero leggermente al di sopra della naturale temperatura corporea. Durante i mesi caldi, puoi utilizzare anche l’acqua più fresca.

La qualità dell’acqua influisce sulla salute dei capelli?

Si, soprattutto quando è dura (ovvero ricca di minerali come calcio e magnesio). La sua composizione crea un film invisibile sui capelli che non è in grado di preservare l’idratazione. Ciò causa secchezza, chioma opaca e punte che si spezzano più facilmente.

L’acqua dura favorisce inoltre la caduta, la diminuzione del volume e l’ingiallimento dei capelli. Impatta in modo estremamente negativo sulla tua chioma, ecco perché è importante capire come contrastare gli effetti negativi.

Se ami il fai-da-te, acquista e installa un filtro per l’acqua da posizionare nella doccia. Eliminerai così il problema alla radice. Eventuali risciacqui acidi, maschere idratanti e balsami senza risciacquo favoriscono l’eliminazione dell’accumulo dei minerali sui capelli, combattendo la secchezza.

In conclusione, indipendentemente dal tipo di acqua che utilizzi, è molto importante conoscere i pro e i contro del caso. Ricorda che l’acqua calda è perfetta per rimuovere lo sporco e i residui, ma causa secchezza e irritazione. Quella fredda preserva la naturale produzione di sebo, aumenta i livelli di idratazione e favorisce la salute dei capelli.

Ogni individuo è fatto in modo differente, con esigenze e caratteristiche uniche. Non esiste una regola fissa valida per tutti. Tentativi ed errori ti permetteranno di trovare la soluzione ideale per lavare i tuoi capelli. Buona fortuna!


Potrebbe interessarti anche:

One Comment

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.