L’Oreal Paris infallible Gloss: 402 Mat rosso

La linea Infallible Gloss della L’Oreal Paris è andata oltre, selezionando le nuanches perfette e mixandole con il miglior finish che il colore richiede. Forse proprio perché a me un rosso scarlatto e un effetto bagnato non piacciono proprio se combinati in un rossetto ho trovato questa divisione accattivante, già nell’espositore.

I due finish che hanno immediatamente catturato la mia attenzione sono stati: Matte e Tenuta Estrema, finendo poi per acquistare un vibrante rosso Matte, precisamente il 402 “Forgive My Sin” che, al momento, è diventato il mio fedele compagno di viaggio!

L'Oreal Paris infallible Gloss

Il packing è il classico della linea: corpo trasparente e tappo nero. Essenziale, ma elegante. Il mio al momento è un po’ rovinato, portandolo sempre in borsa ma, se da un lato il nero tende a sbiadire, dall’altro posso assicurare che ha un’elevata resistenza, per cui è sicuro che non troverete mai rossetto nella borsa.

Aperto il nostro Gloss ( perchè come tale viene classificato) le due cose che saltano all’occhio sono proprio il pennellino asimmetrico per la stesura del gloss e la consistenza del gloss stesso. In particolare, quest’ultima, si presenta come una morbida crema che ricorda molto più un rossetto liquido che non un gloss. Di fatto, è così: la linea Matte è decisamente una linea di rossetti liquidi.
Bene, notato ciò, con qualche dubbio sul pennellino che si descrive come un buon dosatore, ma un pessimo definitore, sono passata all’applicazione e questo è il risultato.

L'Oreal Paris infallible Gloss matte 404

Bene, il pennello che doveva aiutare con la stesura fa bene il suo lavoro soltanto nella parte centrale delle labbra, mentre negli angoli diventa più dura e ci vuole un po’ di pratica, ma agli inizi può tranquillamente essere sostituito con un pennello labbra ad alta precisione. La formula di quello che ormai è un rossetto a tutti gli effetti è veramente fantastica!

Pennellino lipgloss di L'Oreal Paris

Cosa ci si deve aspettare dal 402 “Forgive my Sin”? Una formula morbida, altamente scrivente, che non appiccica e non secca le labbra, che resta dove la si mette per molto tempo, ma che tende a macchiare praticamente qualsiasi cosa le nostre labbra tocchino. Insomma, non è un rossetto da mettere se si esce con il fidanzato, perchè purtroppo, l’elevata pigmentazione che conferisce al rossetto un colore puro e intenso, ne causa il trasferimento su oggetti e cibo per circa due/tre ore.

Una cosa che ho notato è che all’applicazione, il finish, più che un Mat, sembrava un lucido! Ci sono rimasta malissimo, lì per lì, ma il problema si risolve (più o meno) tamponando il prodotto “in eccesso” ( io personalmente ne uso pochissimo, di prodotto, per evitare macchie intorno alle labbra, dovute ad eventuali errori.)

Swatch lipgloss L’Oreal

Swatch lipgloss L'Oreal

L’ho portato dalla mattina finchè non si è scaricato completamente: è durato dalle nove alle quattro, circa, senza nessuna ripresa e senza seccare le labbra (che per me è essenziale). Ho sporcato la tazzina di caffè del bar, ma ne vale la pena.

Quindi, in conclusione:

Pro: Comfort elevatissimo, morbidezza elevata, durata di circa sette ore (compreso il pasto), non secca e non si muove durante la giornata, packing resistente, colori vibranti e intensi.
Contro: Pennellino difficile da usare, trasferisce colore su oggetti, l’applicazione deve essere accurata.

Nonostante tutto è l’unico rossetto che, fin ora, è riuscito a rendermi felice, per cui, come voto finale, gli do un buon 8.5/10

Potrebbe interessarti anche:

8.5

Molto buono

8.5/10

Pro

  • Comfort
  • Durata
  • Morbidezza
  • Colore
  • Pack

Contro

  • Applicazione
  • Pennellino

11 Commenti

Aggiungi una risposta
  1. Io adoro nelle tinte l’effetto matte e la durata è superiore a tutti quelli provati eccetto Lipfinity di Max Factor che però non ha colori così belli. Devo provarlo.

  2. Anche se ha qualche piccolo difettuccio trovo che questo rossetto liquido sia davvero bellissimo mi piace davvero tanto, grazie per la review 🙂

  3. ok, macchia… ok il pennellino è “particolare” e “scomodo”… però quanto mi piace l’effetto finale e la durata *-* voglio provarne uno!!!!!!!!

    • Il pennellino è scomodo le prime volte, poi basta farci la mano alla fine; ormai io lo utilizzo senza neanche applicare la matita, che appesantisce il tutto e basta. Diciamo che è un no soltanto per le prime applicazioni

    • Bisognerebbe provare con un qualche top coat che riesca a trattenere il colore. Non saprei dire, visto che non ne ho mai usati, ma so che in giro qualcosa la si trova!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.