Come risanare le unghie danneggiate dallo smalto in gel?

Lo smalto normale dura poco tempo, si scheggia, necessita di cure e ritocchi continui. Bellissimo il suo effetto, peccato scompaia in un lampo. Molte donne non dispongono di tempo sufficiente per rinnovare spesso la manicure, alcune finiscono addirittura col rinunciarvici.  Proprio per questo le case cosmetiche hanno introdotto nel mercato una rivoluzionaria applicazione di smalto, che noi tutte ormai ben conosciamo.

Come risanare le unghie danneggiate

Il gel. E’ super lucido, sottile, dalla finitura naturale e, particolare più importante, dura circa 2 o 3 settimane. Questo prodotto è divenuto in breve tempo un must per tutte le donne lavoratrici, sempre in movimento, che preferiscono occuparsi della propria manicure una sola volta… E non pensarci più! (Io sono una di queste).

Non scordiamo tuttavia che il gel altro non è che una forma idrolizzata di collagene, un prodotto di derivato chimico che non secca all’aria come un normale smalto, ma necessita di una luce LED UV. Basterebbe questa piccola informazione per rendere nota l’indubbia sicurezza del gel sulle unghie. Non è tanto l’applicazione in sé a risultare dannosa, è il dopo il vero problema. La superficie dell’unghia risulta spesso indebolita, ruvida e scheggiata. Una vera scocciatura!

Quanto può essere dannoso il gel ?

Come ogni cosa, ci vuole moderazione. L’abuso di un prodotto poco dannoso può risultare comunque deleterio se ripetuto ogni giorno. Evitate quindi spasmodici appuntamenti nel salone di bellezza; lasciate respirare di tanto in tanto le vostre unghie, che altrimenti si rovinerebbero inevitabilmente. Tante sono le teorie per cui il gel per unghie potrebbe effettivamente intaccare la salute delle mani; citiamo prima di tutto la lampada LED. Esporre di sovente le proprie mani ai raggi UV potrebbe divenire rischioso per la pelle. Come per il resto del corpo, potrebbe verificarsi la comparsa di macchie cutanee ed invecchiamento precoce. C’è addirittura chi parla di cancro alla pelle, ma tale teoria è stata definita alquanto esagerata.

Come già detto, è poi importante lasciar ossigenare le unghie, che se perennemente coperte da gel (o smalto) si indebolirebbero divenendo più molli e facili alla rottura. Cercate di fare “una pausa”, lasciando le vostre unghie nude per qualche giorno tra una manicure e l’altra, nutrendole con creme ricche di principi rigeneranti.

Il lato più negativo del gel per unghie risulta tuttavia essere il suo metodo di rimozione. Sia in salone di bellezza, che col fai da te, lasciare in ammollo le mani a contatto diretto con solventi detergenti risulta assai dannoso. Gli agenti chimici agiscono in modo alquanto aggressivo, disidratano ed assottigliano: asportano insieme allo smalto un sottile strato di unghia, che mano a mano si farà sempre più fine e debole.

Le unghie sono composte da cellule chiamate Cheratinociti, paragonabili alle tegole di un tetto se esaminati a microscopio. Rimuovendo con solvente e buffer lo smalto in gel, asportiamo anche la parte superiore di queste delicate cellule. Ciò causa la comparsa di macchie bianche e irregolarità o rilievi sull’unghia.

Ecco perchè una volta rimosso il gel le vostre unghie appaiono giallognole, graffiate, opache e rovinate. Per ripristinare la loro salute avrete bisogno di pazienza.. Ed 1 o 2 mesi di tempo!

Rigenerare le unghie dopo lo smalto in gel; è possibile?

Non è certamente facile e veloce come speravate! Il recupero dell’unghia necessita di procedure complesse per ricostruire la struttura danneggiata.

Cosa mangiare per migliorare l’aspetto delle unghie danneggiate?

Prima di procedere con rimedi e prodotti per favorire la guarigione, fate per prima cosa attenzione alla vostra alimentazione quotidiana. Alcuni cibi contengono infatti elementi utili alla crescita dell’unghia, migliorandone forza e durezza. Non scordate sulla vostra tavola alimenti ricchi di proteine (ottimi anche per capelli e pelle). Si quindi a uova, pesce, carne e formaggio (o sostituti nel caso in cui siate vegetariane come me!).

Cavoli, broccoli, noci e fagioli sono ricchi di Calcio, utili per velocizzare il processo di risanamento delle vostre unghie. Di essenziale importanza inoltre il Ferro (la cui carenza provoca unghie a forma di “cucchiaio“). Il fegato di pollo ne è ricco… Certo è poco invitante! Ovviamente potete puntare sugli integratori alimentari in alternativa.

Da non scordare lo Zinco, importante elemento per aumentare le difese immunitarie di tutto il corpo. E’ presente nei frutti di mare e nel pollame.

Immancabile l’insostituibile Vitamina C per rivitalizzare unghie ed organismo intero. Si quindi a ghiotte scorpacciate di frutta fresca tra cui arance, mandarini e pompelmi. Ultimo consiglio: bevete almeno 2 litri di acqua al giorno!

Svr Xerial 40 Unghie Gel 10ml

19,31
13,23  in stock
26 nuovo da 13,23€
SCOPRI DI PIÙ
Amazon.it
as of Set 25, 2020 09:49

Descrizione

  • Trattamento unghie SVR
  • Trattamento unghie trucco donna
  • Svr Xerial 40 unghie 10 ml (3401395566091)

Come risanare le unghie? Ecco alcuni consigli!

  • Mentre state effettuando il vostro processo di “risanamento“, tenete le unghie molto corte. Ciò impedirà la crescita stratificata, rovinata e danneggiata. Tagliando di sovente le unghie, eliminerete pian piano tutta la parte rovinata, lasciando spazio alla nuova.
  • Siate pazienti ed evitate di applicare qualsiasi smalto, anche quello trasparente. Lasciate respirare il più possibile la superficie dell’unghia, non ve ne pentirete!
  • Indossate sempre i guanti durante i lavori domestici. Evitate di lavare i piatti o pulire il pavimento a mani nude. Proteggete le unghie dal possibile contatto prolungato con acqua o sostanze chimiche.
  • Evitate di aprire le lattine con le dita! Le unghie quando deboli si spezzano facilmente, anche con banali gesti come premere con troppa forza il vostro touch screen!
  • Applicate l’olio per cuticole (Jojoba o olio di Albicocca sono perfetti) ogni giorno su tutte le estremità delle mani. Massaggiate delicatamente per favorire e ripristinare la circolazione del sangue.
  • Importantissimo: idratazione costante. Soprattutto durante le stagioni fredde. Tenete sempre a portata di mano una crema ricca e massaggiatela ogni giorno, per più volte.
  • Applicate uno smalto rinforzante per circa 2 o 3 settimane; parallelamente effettuate maschere idratanti e nutrienti su mani ed unghie.

Prodotti specifici per unghie danneggiate dal gel.

Tra i tanti prodotti per unghie danneggiate esiste un trattamento specifico per il dopo gel, consigliato da tutti i farmacisti ha ricevuto moltissimi riscontri positivi: il prodotto è XÉRIAL 40 Unghie gel 10 ml di SVR.

SVR XÉRIAL 40 Unghie gel 10 ml

I 7 rinforzanti per unghie più acquistati su Amazon ( prima di acquistare leggi le recensioni)

13,23€
19,31
in stock
26 nuovo da 13,23€
Amazon.it
7,60€
8,50
in stock
8 nuovo da 7,60€
Amazon.it
Spedizione gratis
8,84€
9,90
in stock
3 nuovo da 8,84€
Amazon.it
Spedizione gratis
20,99€
in stock
3 nuovo da 20,78€
Amazon.it
Spedizione gratis
Prezzi aggiornati al: Set 25, 2020 09:49

Vai alla seconda parte utilizzando le frecce: Rimedi fai da te per la salute delle unghie

6 Commenti

Aggiungi una risposta
  1. Io al massimo sono per il semipermanente, anche se si leva prima del gel però non le rovina come il gel. E’ importante far respirare le unghie, in ogni caso.

  2. Non mi piace lo smalto in gel anche perché mi piace cambiare colore di smalto ogni 3/4 giorni. Comunque credo che questi consigli vadano bene a tutte, io uso spesso l’olio e il limone per rinforzare le unghie.

  3. Io non amo molto la ricostruzione in gel, ma darò questi consigli ad una mia amica che la adora, ma poi si lamenta sempre dell’effetto che fa sulle unghie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *