Tatuaggi Maori: breve storia e i loro significati (50 foto)

Maori: il popolo che ha affascinato il pittore Gauguin ed è diventato protagonista della sua arte. Erano i re della Polinesia un tempo. Oggi la popolarità dei loro antichissimi tattoo tra giovani e meno giovani attesta che la loro cultura, tutt’altro che sepolta, ha ancora molto da comunicare all’uomo odierno.

Simboli e storia dei tatuaggi Maori

Il moko, il tatuaggio con cui i Maori dipingevano principalmente i loro volti, assumeva significati ben precisi: ogni moko simboleggiava un avvenimento importante, un cambiamento, una pietra miliare nella vita di chi lo indossava. Il moko era un work in progress che iniziava durante la fanciullezza e continuava ad arricchirsi, con il passaggio alla vita adulta, raccontando tramite i suoi disegni ciò che era accaduto o stava accadendo nella vita della singola persona.

In questo risiede l’attualità del tattoo Maori: chi desidera un tatuaggio ancora oggi spesso lo fa per raccontare parte della propria vita, come se si volesse indossare a pelle una parte di sè. Spesso ancora oggi desideriamo incidere sul nostro corpo un avvenimento speciale per renderlo indelebile.

I tatuaggi Maori realizzati oggi dai tattoo artists hanno uno stile grafico, quasi geometrico: sono caratterizzati da linee pulite e minimali. Se realizzati bene e soprattutto posizionati nel modo giusto, hanno il potere di sottolineare la muscolatura valorizzando il fisico; i loro disegni basici sono adatti sia per uomo che per donna.

Ogni simbolo Maori ha un significato preciso: molti rappresentano animali, altri fiori o eroi. Vi riporto qualcuno dei significati di cui si arricchiscono questi meravigliosi disegni:

  • Fiore di Ibisco o fiore di tiarè: indicano bellezza, femminilità, sensualità.
  • Cavalluccio marino: indica un legame con il mare, cioè un avvenimento importante nella propria vita in cui il mare ha giocato un ruolo centrale.
  • Conchiglia: protezione, intimità; magari da parte della propria famiglia. Le conchiglie bivalvi simboleggiano l’amore o il matrimonio.
  • Delfini: gioia
  • Gabbiano: libertà.
  • Geco: forza e capacità di sopravvivenza.
  • Granchio: protezione, difesa.
  • Tartaruga: casa (nel senso di legame con la propria terra, forse rappresentato dal guscio dell’animale), famiglia.

MORE TATTOO INSPIRATION

4 Commenti

Aggiungi una risposta
  1. Bellissimi, li trovo super affascinanti, soprattutto se hanno un significato. Purtroppo molte persone oggi si fanno dei tatuaggi perchè semplicemente piacciono, ma a mio avviso non dovrebbe essere cosi. Una ragazza che veniva all’università con me ad esempio si fece una scritta in cinese sul polso… doveva essere il suo nome… poi dopo tempo scoprì che non era affatto il suo nome… insomma… un pò di testa ci vuole quando si fanno queste cose! cmq… anche Ricky Martin (il mio amore) ha tatuaggi maori *-*

  2. Alcuni sono delle vere opere d’arte, ma sopratutto bella cultura e bello il significato di “chi desidera un tatuaggio ancora oggi spesso lo fa per raccontare parte della propria vita, come se si volesse indossare a pelle una parte di sè. “…..Se uno decide di fare un passo importante come un tatuaggio, a prescindere dalla cultura, questo dovrebbe essere lo spirito giusto!!:-)

  3. E’ molto interessante ma io (anche se adesso mi tiro dietro una serie di rimostranze) credo che al di fuori delle tradizioni come queste i tatuaggi non abbiano granchè senso. Non mi piacciono proprio, è più forte di me, non ce la faccio 🙁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *