Industrial Piercing: idee, foto e suggerimenti utili

Con il termine Industrial Piercing si intende quel particolare doppio foro all’orecchio, posto sulla parte alta della cartilagine, attraversato da un orecchino a staffa sufficientemente lungo per raggiungere entrambi i buchi effettuati.

E’ una tecnica piuttosto diffusa, nonché impegnativa. Proprio come nel caso dell’Helix Piercing infatti, l’Industrial interessa una zona particolarmente delicata dell’orecchio che, in questo caso, verrà doppiamente forata in un’unica seduta.

Doppio dolore, doppia spesa, doppio impegno nel post cura. Una decisione da ponderare accuratamente! Se amate i Piercing, apprezzerete sicuramente la tipologia di gioiello; se al contrario la vostra indole è di stile classico, il Piercing Industrial potrebbe risultare leggermente “fuori dalle righe“.

industrial piercing

Come si esegue l’Industrial Piercing? Fa male?

Come ogni ferita provocata al nostro corpo in modo più o meno voluto, non possiamo certamente definirlo indolore. La cartilagine dell’orecchio è una zona particolarmente sensibile, preparatevi quindi a stringere i denti, sarà un dolore piuttosto pronunciato. In questo caso parliamo oltretutto di un doppio foro. Come si esegue? Il vostro Piercer di fiducia vi farà sdraiare o sedere, in modo che possiate tranquillizzarvi, disinfetterà orecchio e orecchino e preparerà gli attrezzi del mestiere sterilizzati.

Il Piercer segnerà poi con un pennarello il punto esatto da bucare, decidendo preventivamente l’angolazione. A questo punto un classico ago da Piercing (in genere calibro 16) forerà il vostro orecchio, per ben due volte. L’ago sarà vuoto all’interno, in modo da creare un buco sufficientemente grande per poter inserire il bijoux, che verrà immediatamente indossato.

La stanghetta dell’Industrial Piercing è lunga e dritta (solitamente calibro 18), studiata in modo da poter raggiungere entrambi i fori. Gli orecchini sono composti da acciaio chirurgico, anallergico. Esistono numerose varianti: inizialmente dovrete indossare la classica versione con palline standard, che potrete in futuro sostituire con cuoricini, freccette, pietre preziose ecc. Si consiglia vivamente di non togliere l’orecchino per i primi tre mesi, altrimenti i buchi potrebbero istantaneamente chiudersi.

Il Piercing Industrial deve essere categoricamente eseguito in centri specializzati; informatevi attentamente prima di decidere dove effettuare l’operazione. Assicuratevi che lo studio utilizzi esclusivamente materiale sterilizzato e monouso, e che sia dotato di licenza di idoneità alla pratica. Siete minorenni? Contattate il centro ed informatevi sulle procedure da attuare. Il suo costo si aggira intorno ai 60 Euro. Assolutamente bandito il fai da te, potreste causare gravi e irreparabili danni al vostro orecchio.

industrial piercing

Come curare il Piercing?

Subito dopo l’operazione, il Piercer suggerirà il miglior metodo per curare il vostro Piercing. Dovrete lavarlo e disinfettarlo quotidianamente (mattina e sera) per circa un mese, utilizzando esclusivamente i prodotti indicati. Evitate qualsiasi tipo di crema o prodotto aggressivo, o potreste causare infezioni. La cartilagine è caratterizzata da tempi di guarigione piuttosto lunghi, in genere dai sei ai dodici mesi, periodo in cui dovrete badare attentamente al Piercing.

Inizialmente potrete avvertire dolore nel dormire sul lato dell’orecchio interessato, nel togliere maglioni, nell’appoggiare il cellulare o in qualsiasi attività che tocchi direttamente il Piercing. Lasciatelo il più areato possibile, evitate di strattonarlo o toccarlo in continuazione (o portereste molti germi nella zona).

Evitate inoltre bagni al mare o in piscina per almeno una settimana, i batteri presenti nell’acqua potrebbero causare infezioni. Attenzione inoltre all’esposizione solare, se siete freschi di Piercing potreste aumentare il dolore avvertito.

Industrial Piercing

Come evitare le infezioni?

I Piercing mal curati sono spesso fonte di infezioni, che, oltre ad eventuali danni di salute, prevedono nel peggiore dei casi la rimozione del Piercing, così da buttare al vento tanta fatica sprecata. Volete fare l’Industrial Piercing? E’ importante sapere cosa aspettarsi, in modo da poter agire tempestivamente. In generale la corretta detersione dei fori è sufficiente per allontanare infezioni e problemi vari; in caso di anomalie e perplessità contattate immediatamente il vostro Piercer di fiducia.

Costanza e correttezza nella cura del Piercing garantiscono di norma il giusto processo di guarigione della ferita.

Reazioni normali in seguito all’Industrial Piercing:

  • Orecchio gonfio
  • Rossore localizzato
  • Leggero prurito
  • Indolenzimento e dolore
  • Fuoriuscita di una o due gocce di sangue
  • Sensazione di calore nella zona

Reazioni anormali:

  • Gonfiore che aumenta o non tende a diminuire anche dopo alcuni giorni
  • Rossore estremo anche dopo diverso tempo
  • Prurito irrefrenabile
  • Sensazioni di malessere quali febbre, nausea, vomito o vertigini
  • Fuoriuscita di sangue più abbondante del previsto
  • Presenza di pus
  • Colorito anomalo della pelle (marrone o nero)
  • Vesciche
  • Croste

Non sottovalutate l’idea di effettuare un Piercing, si tratta comunque di una ferita; come tale dovrete prendervene cura, lasciando che il vostro corpo si abitui e accetti gradualmente la presenza di un elemento estraneo al suo interno.

Il Piercing Industrial richiede impegno e dedizione, addizionati ad una buona dose di coraggio, poiché, come scritto poco fa, vi troverete a fare i conti con un dolore importante! Avete amiche o amici più esperti di voi in materia? Chiedete consiglio e lasciatevi guidare in un buon centro che eseguirà in tutta tranquillità il Piercing.

Patrizia

Industrial Piercing

Tutte le foto

6 Commenti

Aggiungi una risposta
  1. Beh, indubbiamente ha molto fascino…su una donna, non so perchè, mi dà l’idea di qualcosa di sexy, di avvenente, senza però risultare eccessivo o volgare. Molto bello!

  2. Non ne conoscevo il nome, ma non sapevo neppure che fossero dolorosi, a questo punto non sono proprio curiosa di averli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *