Rasatura femminile viso per avere una pelle più bella e giovane?

Una donna che si rade il viso proprio come un uomo. Pazzia o nuova frontiera della bellezza? Il trend arriva dal Giappone e sta rapidamente prendendo piede soprattutto tra le celebrità di Hollywood.

rasatura femminile viso

Non parliamo di schiuma da barba e rasoi affilati da passare sul volto davanti allo specchio, bensì di qualcosa di più specifico e delicato, studiato appositamente per la pelle femminile.

Spesso i peli superflui sul viso creano disagio ed imbarazzo; molte donne si avvalgono imperterrite di alleati classici quali cerette, prodotti schiarenti, depilazione laser, ecc. E se fosse tutto molto più semplice di così? Come? Nell’ormai lontano 2011, la nota cosmetologa Michelle Money pubblicò  un video tutorial su Youtube, spiegando dettagliatamente come radere il viso femminile. Parrebbe fantascienza, eppure studi più approfonditi hanno dimostrato la veridicità di questa tecnica, con benefici sotto diversi punti di vista.

Donna che si fa la barba

Sembrerebbe una vera novità in fatto di bellezza, ma non per tutte. Pare infatti che dive del calibro di Elizabeth Taylor e Marilyn Monroe utilizzassero la rasatura femminile viso per apparire più belle e radiose. La pelle appare infatti istantaneamente più liscia e luminosa, sia per l’eliminazione dei peli superflui, sia perché il rasoio agisce come un vero e proprio esfoliante, asportando le cellule morte ad effetto anti-età (il Dermaplaning effettuato nei saloni di bellezza agisce allo stesso modo).

La rasatura femminile viso permette inoltre una migliore aderenza del make up ed una maggiore efficacia dei prodotti di skincare applicati.

Esistono piccoli rasoi studiati appositamente per il viso delle donne; sono sottili e delicati, adatti anche a ritocchi sulle sopracciglia grazie alle dimensioni ridotte. Le bellezze giapponesi li utilizzano su mascella, labbro superiore, mento e fronte. L’idea sicuramente spaventa molte di voi (me compresa), vediamo allora di fare un po’ di chiarezza al riguardo:

1. E’ doloroso?
No. Basta impugnare nel corretto modo il rasoio, senza premere troppo sulla pelle.

2. I peli ricrescono più scuri e folti?
No. Pura fantasia, torneranno nella loro forma originale, senza modifiche.

3. Quante volte è necessario ripetere la rasatura?
Ogni volta che ne avvertite la necessità!

4. Quali prodotti servono?
Un rasoio per il viso (simile a quelli mostrati in foto) con lungo manico per l’impugnatura ed una testa pieghevole anti taglio.

Consigliamo di provare il set di rasoi per viso di Shiseido adesso in offerta a soli 7 euro e che puoi visionare cliccando questo link

rasatura femminile viso

5. E’ possibile utilizzare il classico rasoio per le gambe?
Decisamente no! Sarebbe troppo aggressivo e tagliente, meglio evitare.

6. Come fare?
Effettuare l’operazione sulla pelle asciutta. Non c’è bisogno di inumidirla. Tendete il viso e passate il rasoio scendendo verso il basso, senza andare contro pelo. Bisogna lavorare piccole zone, poco per volta; trascinare semplicemente il rasoio lungo il volto non servirebbe a nulla.

8. Eventuali suggerimenti post rasatura?
Idratare tanto. Rasare significa eliminare lo strato superficiale di pelle morta, è un esfoliante!

Conclusioni: c’è chi definisce la rasatura femminile viso come una sorta di innovativo peeling chimico e chi invece punta il dito giudicandola pura invenzione. Non saprei dire al momento quale sia la verità, ma devo ammetterlo, la questione mi incuriosisce parecchio.

Nell’attesa che qualcuno ci riveli nuove scottanti informazioni al riguardo, fateci sapere nei commenti cosa ne pensate!

Alla prossima

Patrizia

[mks_button size=”large” title=”Set Rasoi Shiseido in offerta” style=”squared” url=”http://amzn.to/2xiGtki” target=”_blank” bg_color=”#dd9933″ txt_color=”#FFFFFF” icon=”fa-amazon” icon_type=”fa” nofollow=”1″]

Aspetta c’è ancora qualcosa da leggere: 

21 Commenti

Aggiungi una risposta
  1. Mai fatto nulla al viso e continuerò così…giusto i baffetti…ma basta….Già è una tortura toglierli dalle gambe perchè è una menata, figuriamoci se dovessi toglierli anche dal viso…che oltretutto non si vedono nemmeno.

  2. io lo faccio solo per i baffetti, essendo molto chiara non si notano, nè scuriscono. meglio la lametta che le irritazioni post depilazione.

  3. Noooo, non lo farei mai, ho troppa paura. Ho da sempre dichiarato guerra alla peluria (tolgo i peli ovunque, pancia e braccia comprese) ma proprio non riuscirei ad utilizzare il rasoio, preferisco i metodi tradizionali.

  4. No no, non lo farei nemmeno io….a parte che la mia peluria è praticamente invisibile (mai fatti nemmeno i baffetti, siamo glabre di famiglia:-)), ma poi farei comunque coi metodi tradizionali….Non riesco di immaginare di farmi la barba come un omone, siamo pur sempre fanciulle delicate noi!!!:-)))))))))

    • Ciao, allora, per quanto riguarda questo, come si è detto i peli non aumentano, però in effetti sembra che si ispessiscano, in quanto perdono temporaneamente la punta, che è la loro parte più sottile. In pratica è solo un’impressione, che certo conta, a livello estetico e pure tattile, rendendo “additivo” 🙂 continuare a radersi una volta iniziato e difficile smettere, appunto perchè la ricrescita è più brutta che con altri metodi, specie se i peli sono scur. Ma quel che conta, se si vuole provare, è che è solo un effetto, per di più temporanea, ma la struttura di base non può cambiare nè il follicolo espandersi. A presto.

  5. Ma quanto sono avanti i giapponesi! Cmq la rasatura la lascio agli uomini, io continuo come ho fatto fino adesso con i miei metodi di sempre.

  6. No, mi fa paura! possono dire quello che vogliono ma proprio non mi convincono, non userei mai un rasoio sul viso, anche se piccolo, delicato e quanto altro. Credo sarò difficile da convincere a staccarmi dalla ceretta o dalla pinzetta 🙂 poi chissà, “se non vedo non credo” hehehe

      • Gli effetti dipendono dal colore, dalla struttura complessiva del pelo, dalla differenza tra punta e fusto, la velocità a cui crescono se tagliati (come appunto fanno i capelli, in genere ben lungi dalla loro massima lunghezza, a differenza del resto dei peli, diciamo). Quel che conta però è che non è nulla di permanente e definitivo. Al limite fastidioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.