INCI prodotto: cos’è e perché è importante conoscerlo e leggerlo

INCI è l’acronimo di International Nomenclature of Cosmetics Ingredients e, come suggerito dal nome stesso, è un sistema adottato a livello internazionale per elencare gli ingredienti contenuti in un prodotto cosmetico.

Inci International Nomenclature of Cosmetics Ingredients

Saper leggere l’INCI è importante per individuare eventuali ingredienti pericolosi o dannosi utilizzati nella fabbricazione di prodotti di make up o per la cura del corpo. Per leggere e interpretare l’INCI non è necessario imparare a memoria tutti gli ingredienti utilizzabili nei cosmetici: esistono strumenti online gratuiti grazie ai quali valutare la bontà della composizione di un cosmetico, verificare la presenza di ingredienti tossici o pericolosi e decidere consapevolmente se procedere o meno all’acquisto.

Informazioni di base per leggere un INCI

L’indicazione dell’INCI è obbligatoria su tutti i cosmetici dal 1997. Come accade nelle confezioni degli alimenti, gli ingredienti utilizzati nella preparazione dei cosmetici sono elencati in senso decrescente: all’inizio si trovano quelli presenti in maggiore quantità e alla fine quelli presenti in minima parte.

Perché è importante imparare a leggere l’INCI

Saper leggere l’INCI può evitarci spiacevoli inconvenienti, come reazioni allergiche o irritazioni dovute al contatto con ingredienti nocivi. In questo senso, si comprende quanto sia importante poter individuare a colpo d’occhio la presenza di allergeni o di ingredienti che causano ipersensibilità della pelle.

Altrettanto importante è poter individuare l’origine degli ingredienti che compongono creme, trucchi o detergenti: sapendo leggere correttamente l’INCI si è in grado di distinguere gli ingredienti di origine petrolchimica da quelli vegetali. In molti casi gli ingredienti derivati dalla lavorazione del petrolio creano uno strato impermeabile sulla pelle che non la fa respirare e occlude i pori, finendo per causare inestetismi come la comparsa di brufoli e punti neri. In alcuni casi le conseguenze possono essere ben peggiori: è il caso degli ingredienti cancerogeni come la forlmaldeide e quelli sospettati di esserlo, come i parabeni.

Leggendo un INCI si possono trovare ingredienti scritti in lingue diverse: generalmente, gli ingredienti di origine vegetale sono indicati attraverso il loro nome latino, mentre quelli che sono stati trattati chimicamente riportano la traduzione inglese.

Strumenti online per leggere l’INCI

Esistono diversi strumenti gratuiti online che ci aiutano a leggere l’INCI e farci un’idea di quanto un prodotto sia naturale. Uno strumento utile in questo senso e molto intuitivo è il Biodizionario. Su questo sito gli ingredienti cosmetici sono elencati in ordine alfabetico e la loro “bontà” viene espressa attraverso un semaforo.

Gli ingredienti indicati con uno o due pallini verdi sono sicuri, quelli indicati con un pallino giallo sono accettabili, specie se presenti in scarse quantità, mentre gli ingredienti segnalati con uno o due pallini rossi sarebbero da evitare.

Avendo a portata di mano un INCI (si trova direttamente sul flacone del prodotto o sull’imballaggio esterno), possiamo ricercare gli ingredienti presenti sul biodizionario cliccando sulla lettera iniziale del nome e scorrendo la lista fino a individuare quello di nostro interesse, oppure digitando il nome direttamente nella casella di ricerca.

Gli ingredienti chimici presenti nei cosmetici e segnalati in rosso nel biodizionario svolgono diverse azioni: può trattarsi di conservanti, di viscosizzanti (che hanno il compito di rendere più fluide creme e detergenti), di emulsionanti (che rendono più uniforme la texture del prodotto), di tensioattivi, ecc. Se uno o più di questi ingredienti sono presenti nei primi posti dell’INCI, di certo il prodotto non può considerarsi naturale o bio e, per chi è alla ricerca di un prodotto sicuro per la pelle, sarebbe meglio lasciarlo sullo scaffale del negozio. Se invece questi ingredienti sono presenti in minima parte e in fondo alla lista, si può chiudere un occhio e utilizzare il prodotto senza troppe preoccupazioni.

Leggi anche:

4 Commenti

Aggiungi una risposta
  1. da quando conosco beauty tester ci sto attenta anch’io all’inci, prima non ci facevo caso, ma adesso che ne sono consapevole, ogni volta vado a controllare quello che sto per applicarmi sul corpo, grazie per queste info preziose per la nostra salute, un bacio

  2. Molto interessante questo articolo, per me l’INCI è molto importante, soprattutto per quanto riguarda il fondotinta e la crema viso, perchè vanno direttamente a contatto con il mio viso

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *