Guanto di crine, alleato per un’esfoliazione pratica ed efficace

Il guanto di crine è uno dei rimedi più affidabili in fatto di esfoliazione della pelle, una tecnica molto utilizzata per lo scrub corpo e che sin dalla prima applicazione riesce a donare risultati concreti e oltretutto convincenti.

Negli ultimi tempi abbiamo assistito con immenso stupore ad una sempre più diffusa esfoliazione della pelle tramite strumenti dalla tecnologia raffinata, dai Clarisonic per la pulizia del viso fino ai più sofisticati prodotti per un’esfoliazione della pelle completa e impeccabile.

Ma se c’è un modo tradizionale e ugualmente valido per ottenere una pelle liscia, setosa e morbida in maniera del tutto naturale ed economica, quella dei guanti di crine è considerata la soluzione adatta.

Guanti di crine

Cosa è il guanto di crine?

I guanti di crine sono dei semplici guanti esfolianti realizzati in crine di cavallo, molto spessi e ruvidi, che grazie al loro rudimentale aspetto aiutano a pulire a fondo la pelle eliminando cellule morte, impurità e riducendo notevolmente ulteriori inestetismi come la cellulite e i fastidiosi peli incarniti. Apparentemente lontani dalle nuove tecnologie in fatto di esfoliazione e scrub, i guanti di crine sono in realtà efficienti e donano maggiori soddisfazioni in fatto di pulizia della pelle. 

E’ il crine di cavallo l’anima portante di questi particolari guanti per l’esfoliazione della pelle: sul mercato ne abbiamo diversi tipi, ma si raccomanda sempre di acquistare guanti che siano realizzati con questo elemento naturale ed evitare quanto più possibile quelli sintetici, i risultati saranno migliori. La loro superficie è ruvida, si estende per il palmo di una mano lasciando invece il pollice libero di lavorare i vari prodotti con i quali si arricchisce il momento dell’esfoliazione in sé. Semplicità e ruvidezza sono i caratteri portanti dei guanti di crine e ciò consente di ottenere il massimo risultato sin dal primo trattamento.

guanti crine esfoliazione

A cosa serve e come si usa?

Numerose appaiono le funzioni svolte da questi particolari guanti, principalmente riguardanti le pratiche di scrub e peeling ma anche con una particolare attenzione per la prevenzione di alcuni inestetismi quali possono essere cellulite e peli incarniti. Si utilizzano per pulire in profondità la pelle, in quanto la loro superficie ruvida gratta sulla superficie eliminando così di fatto cellule morte e impurità che troppo spesso l’appesantiscono. Favoriscono un aiuto prezioso nella preparazione della pelle a trattamenti quali massaggi e depilazione, ma sono anche formidabili alleati nell’azione drenante. Indubbi protagonisti dell’esfoliazione, offrono numerosi benefici mentre trattano con ruvida precisione la pelle.

Utilizzare i guanti di crine è un’operazione semplice e che non richiede grandi conoscenze in merito.  Indossati come semplici guanti,  è consigliabile utilizzarli nel momento del bagno o della doccia, possibilmente inumiditi con abbondante acqua calda. Questo si rende necessario, poiché il crine di cavallo è un materiale che non può essere utilizzato a secco sulla pelle in quanto  le provocherebbe irritazioni e prurito diffuso.

Generalmente si utilizzano prodotti in crema per rendere l’esfoliazione maggiormente efficace, ma in realtà sarebbe opportuno preferire olii vegetali per trattare la pelle in maniera del tutto delicata e naturale,  senza comprometterne il fragile equilibrio. In questo caso vanno distinti due utilizzi: quello relativo allo scrub e quello pensato esclusivamente per la riduzione della cellulite.

Mentre nel primo caso il consiglio degli olii vegetali è sempre valido, nel secondo si consiglia di utilizzare delle creme specificatamente anti-cellulite. Dopo queste doverose premesse, siamo pronti per utilizzarlo semplicemente massaggiandolo sulla pelle con ferma delicatezza, tramite movimenti circolari dal basso verso l’alto nelle zone che più ci interessano.

Risciacquare dopo l’uso. Sulla pelle è consigliabile invece passare una spugna morbida per eliminare eventuali residui di cellule morte.

Quante volte utilizzare il guanto di crine?

Una volta a settimana è una frequenza temporale accettabile. La pelle risulterà sempre liscia, morbida e ben curata; diversamente per chi possiede una pelle fin troppo secca il consiglio è di limitarne l’utilizzo poiché la ruvida azione dei guanti di crine potrebbero causare ulteriori desquamazioni.

Pulizia del guanto di crine

I guanti di crine vanno puliti regolarmente. Una corretta manutenzione consentirà loro di preservare l’integrità delle loro funzioni e garantire una maggiore efficacia nel tempo.

Dunque mai dimenticare di pulirli almeno una volta a settimana con acqua fredda.

Guanto di crine esfoliazione

Guanto di crine e cellulite

Il guanto di crine rappresenta il rimedio più naturale ed economico per la lotta alla cellulite, di cui riduce notevolmente l’inestetico aspetto a buccia d’arancia agendo efficacemente  sulla circolazione ed evitando l’accumulo di liquidi in zone particolarmente sensibili come cosce e glutei. In questo caso i guanti di crine vanno utilizzati regolarmente per qualche mese, abbinati a creme specifiche per il problema. La vostra pelle sarà subito liscia, morbida e notevolmente migliorata sotto questo punto di vista.

Guanti di crine ed esfoliazione

Ammettiamolo: quante volte abbiamo desiderato una pelle liscia, morbida e naturalmente luminosa? Tante, troppe. E non è un obiettivo impossibile, non quando i guanti di crine massaggiano la nostra pelle e la rendono subito liscia, incredibilmente morbida e setosa. 

La loro azione lenitiva è innegabile, il loro tocco ruvido ma essenziale per rimuovere tutte quelle impurità che spengono il colorito della nostra pelle e ne accelerano il processo di invecchiamento. E’ proprio grazie alla loro efficace rimozione delle impurità che si favorisce la rigenerazione cutanea, eliminando così la comparsa di macchie sulla pelle. Pelle sana e bella in un semplice gesto. Cosa volere di più?

Guanti di crine e peli incarniti

Tra i problemi più fastidiosi di sempre, nonché veri e propri pozzi di stress, troviamo i peli incarniti: brutti, inutili e per niente facili da eliminare. La corsa al rimedio è anche qui inevitabile e spesso la confusione alberga in noi quando non riusciamo ad eliminare quell’odioso pelo incarnito che tanto fastidio ci provoca. In realtà la soluzione è semplice e anche piuttosto indolore, dato che i guanti di crine svolgono una funzione eccelsa per ciò che concerne l’eliminazione dei peli incarniti. Non solo li eliminano, ma ne riducono la comparsa proprio perché rendono la pelle meno impura e quindi meno incline al problema.

Quali sono i prezzi medi del guanto di crine

I prezzi variano dai 4 ai 30 euro, ma con una spesa iniziale di 10 euro si possono ottenere risultati soddisfacenti.

I più venduti su Amazon

Possono essere acquistati nelle grandi catene di distribuzione, in farmacia, erboristerie e anche sui più famosi siti di e-commerce come Amazon, il quale dispone di un ampio assortimento di guanti specifici per l’esfoliazione.

Da leggere: Spazzolatura a secco: come si fa e quali sono i vantaggi.

16 Commenti

Aggiungi una risposta
  1. Ottimo articolo!!io uso una spazzola prima di usare il guanto di crine così inizio a preparare la pelle all’esfoliazione.

  2. io uso i guanti per lo scrub in materiale sintetico, devo dire che li preferisco di gran lunga ai prodotti e creme scrub. A volte i prodotti gli ho trovati irritanti per la mia pelle 🙂

  3. Io preferisco usare lo scrub perchè mi sembra più igienico, ma so che molte persone si trovano benissimo con questi guanti

  4. Mi ricordo che lo usava già mia madre quando ero piccolina, mi incuriosiva tanto:-)) Un must intramontabile ed attualmente ho scoperto qualche anno fa la versione vegetale di questi guanti, ovvero la loofah (o luffa) che è simile, ma ricavata dai semi di zucca essiccati!!:-))

    • Della Luffa avevo letto qualcosa in merito ma non l’ho ancora provata, anche se mi incuriosisce parecchio. =) Questi sono rimedi tradizionali ma la cui efficacia è intramontabile, tante volte dimentichiamo come la semplicità possa essere sempre un’ottima soluzione anche se confrontata con le nuove tecnologie in fatto di esfoliazione. =)

  5. Conosco bene il prodotto e credo sia davvero ottimo, effettivamente anche quelli che costano meno cmq di solito fanno un lavoro abbastanza buono 🙂 grazie dell’articolo Missb

  6. Molto utile questo articolo, uso da tempo un guanto del genere insieme a degli scrub, servono ad eliminare la pelle morta e facilitare l’epilazione.. la pelle rimane liscia e vellutata..

    • Confermo. Ne ho uno anch’io e devo ammettere che la pelle è sempre liscia e setosa, mi piace l’effetto che dà. Inoltre è utilissimo per stimolare la circolazione e ridurre, per quanto sia possibile, la cellulite. Da quando lo uso le gambe le sento molto più leggere, una sensazione impagabile.

  7. Io sono anni che uso il guanto di crine ho perso il conto di quanti ne ho ricomprati negli anni ihih. Lo uso una volta a settimana insieme allo scrub ho ridotto di tanto i peli incarniti e la pelle e` sempre liscia senza cellule morte. Ragazze ve lo stra consiglio 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.