Cerotti anticellulite: cosa sono, come funzionano e come utilizzarli

Cosa sono i cerotti anticellulite e come funzionano? Te lo spieghiamo in questo articolo con foto, dettagli e consigli utili.

Creme anticellulite, trattamenti innovativi di ultima generazione, fanghi e infinite sedute in SPA. Sono tanti i metodi per combattere la cellulite di ogni tipo ed entità ma ultimamente a far discutere sono i cerotti anticellulite, trattamenti patch rassodanti e snellenti che aiutano a ridurre il girovita in tutta praticità.

Perfettamente aderenti alla pelle, possono essere indossati sotto gli indumenti sia di giorno che di notte. Il loro segreto? La capacità di rilasciare gradualmente sostanze attive lipolitiche e drenanti direttamente sulle adiposità localizzate. Ma sono davvero così validi come si dice? Noi li abbiamo provati. E ti diciamo come davvero funzionano.

Cerotti anticellulite

Cosa sono i cerotti anticellulite: impara a conoscerli così

Dimentica le creme che ti ungono le mani, i massaggi da effettuare con criterio, tutte le regole da imparare a memoria per effettuare un ottimo trattamento snellente. Il cerotto anticellulite, anche definito come patch rimodellante e snellente, è un pratico trattamento dimagrante in tessuto monouso sempre più apprezzato grazie alla sua indubbia praticità d’uso.

Realizzato in tessuto biadesivo, dispone di una doppia facciata: da un lato è infatti un comunissimo cerotto dalle ampie misure, dall’altro presenta una striscia contenente mix di principi attivi ad elevata azione lipolitica e drenante.

Sul mercato sono diverse le varianti disponibili, ognuna pensata per zone specifiche e con formulazioni mirate al problema. L’azione svolta dal cerotto anticellulite è a rilascio prolungato: agisce in otto ore, tempo durante il quale le sostanze gradualmente penetrano nella pelle.

Si tratta quindi di un trattamento urto snellente con effetti non immediati ma visibili unicamente nel lungo periodo. Non consigliati a chi desidera risultati subito visibili.

Come funzionano i cerotti anticellulite dimagranti

Ogni cerotto presenta una fascia adesiva contenente un mix di principi attivi. Caffeina, carnitina, escina. Ma anche tutti quegli estratti naturali riconosciuti per le loro proprietà drenanti e lipolitiche, in grado di sciogliere le adiposità localizzate.

Vengono applicati sulla pelle e lasciati agire per circa 8 ore. Preferibile indossarli durante il riposo notturno ma nulla vieta di applicarli anche di giorno, sotto gli indumenti di lavoro o studio. La praticità del cerotto sta proprio nel fatto di poterlo indossare senza che esso intralci minimamente le attività quotidiane.

Una volta applicati le sostanze penetrano nella pelle per via transdermica, agendo direttamente sulle adiposità localizzate. E’ possibile avvertire un lieve pizzicore, segnale che il prodotto sta effettivamente facendo il suo dovere.

I patch snellenti e rassodanti hanno azione:

  • Snellente, in quanto riducono i centimetri nelle zone critiche;
  • Drenante, poiché stimolano il drenaggio dei liquidi in eccesso;
  • Sgonfiante;
  • Rassodante e tonificante;
  • Elasticizzante.

Non solo snellenti e drenanti, ma anche e soprattutto rassodanti. Migliorano infatti l’aspetto della pelle, lasciandola liscia e ben levigata. Addio imperfezioni, benvenuta prova costume: con i patch la silhouette è leggera tutto l’anno!

Collistar trattamento Patch rimodellante

Come si usano i cerotti anticellulite: consigli utili

Prima di utilizzare il cerotto snellente è bene assicurarsi che la pelle sia integra e perfettamente detersa. Per le zone più delicate è consigliabile effettuare preventivamente una depilazione accurata, affinché in fase di rimozione del cerotto non si provi dolore eccessivo.

I patch possono essere utilizzati su:

  • Interno ed esterno coscia;
  • Braccia;
  • Fianchi e addome;
  • Glutei.

L’uso è abbastanza semplice e intuitivo. In ogni caso è sempre consigliabile attenersi scrupolosamente alle indicazioni riportate sulla confezione. Una volta fatto ciò proseguire in questo modo:

  • Rimuovere la pellicola dal cerotto snellente, avendo cura di non contaminare in nessun modo la parte adesiva;
  • Applicare il patch sulla pelle, facendolo aderire per bene. Evita le bolle d’aria aiutandoti con le dita: stendi e tira il tessuto, levigandolo in supercifie;
  • Lascia agire per 8 ore. Dimentica di indossarlo e fai quello che più ti piace. Salta, balla, corri, vai a lavoro, a scuola.  O semplicemente dormi. Lui farà il suo dovere senza arrecarti alcun fastidio.

Trascorse otto ore puoi rimuoverlo. In questo caso consigliamo di effettuare l’operazione delicatamente. Trattandosi di un cerotto perfettamente aderente alla pelle potrebbe creare lieve fastidio in fase di rimozione. Sciacquare con acqua calda la zona trattata e procedere con le normali attività.

Eventuali effetti collaterali

I cerotti anticellulite sono innocui per la salute. La tollerabilità cutanea è massima, per questo sono indicati anche per le pelli più sensibili.

Tuttavia è possibile avvertire un leggero pizzicore in fase di applicazione. Ciò non deve in alcun modo allarmarti: sono i principi attivi in azione che provocano calore e fastidio. Si tratta di un fenomeno passeggero, risolvibile in maniera totalmente spontanea.

Funzionano davvero?

Come ogni buon trattamento anticellulite (hai visto quali sono le migliori creme anticellulite dell’anno? Clicca qui per scoprirle tutte!) anche il cerotto snellente e rassodante ha pro e contro. Di certo non si tratta di un prodotto miracoloso, anzi: per produrre effetti concreti è necessario integrarlo in un contesto di vita sano e regolare.

Tanto movimento, alimentazione equilibrata e sana, tanta acqua e massaggi mirati sono i migliori alleati di questi speciali cerotti dimagranti. Che da soli producono qualche effetto, soprattutto se usati con costanza. Ma non basta.

Gli effetti sono a lungo periodo, quindi non parliamo di un trattamento d’urto ma bensì di un metodo da utilizzare solo se non si ha fretta. Indubbiamente comodi ma con le dovute accortezze. Proprio come ogni prodotto o trattamento anticellulite che si rispetti.

Cerotti anticellulite sì o no?

Dipende dalle tue necessità. Se hai bisogno di un trattamento d’urto immediato è preferibile indirizzarsi su altro, scegliendo trattamenti come fanghi anticellulite, gel e creme e applicarsi  soprattutto sui massaggi specifici.

Se non hai fretta ma vuoi comunque avere una forma fisica snella e asciutta per tutto l’anno senza troppe complicazioni allora il cerotto snellente è la soluzione migliore. Pratico, facile da usare, senza alcuna controindicazione per l’organismo. Sgonfia, drena, alleggerisce. E riduce i centimetri in eccesso. 

Leggi la recensione dedicata ai cerotti anticellulite di Collistar

Tu li hai mai provati? Cosa ne pensi? Diccelo con un commento! 

I cerotti anticellulite per cominciare:

Prezzi aggiornati al: Set 19, 2019 20:00

Potrebbe interessarti anche:

5 Commenti

Aggiungi una risposta
  1. Interessante la tipologia, in patch non ho mai provato i trattamenti anticellulite…saranno sicuramente più pratici e semplici da utilizzare;-)

  2. Ecco adesso leggo quest’altro ulteriore tuo articolo Barbara, avendo prima letto la tua recensione dei patch Collistar, e rinnovo i complimenti per averci dato notizie di questo nuovo prodotto sul mercato. Grazie, un abbraccio.

  3. ci sono anche quelle Bottega Verde alla caffeina, in ogni caso inserisco nella mia wishlist questi cerotti per prevenzione, interessante articolo 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *