Acido glicolico: i benefici sulla pelle e sul viso

Buongiorno lettrici di Beauty Tester! Quest’oggi affronteremo una tematica leggermente più tecnica e specifica rispetto al tanto amato make up che di consuetudine trattiamo. Che cos’è l’acido glicolico? Dove possiamo trovarlo? E’ possibile utilizzarlo in modo casalingo?

L’acido glicolico rappresenta un ottimo prodotto per arricchire la propria beauty routine. Apporta benefici e migliorie certamente non indifferenti alla pelle, continuate a leggere il post per saperne di più!

acidos cosmetica

Che cos’è l’acido glicolico?

L’acido glicolico è un ingrediente naturale originariamente derivato dalla canna da zucchero; attualmente è più che altro ottenuto sinteticamente. Rientra nella famiglia di molecole meglio conosciute come AHA o alfa idrossiacidi. Esistono cinque gruppi di AHA, essi si suddividono in: acido glicolico (derivato dalla canna da zucchero), acido lattico (derivato dal latte), acido citrico (derivato da arance e limoni), acido malico (derivato da mele e pere) e acido tartarico (derivato dall’uva). L’acido glicolico è l’alfa-idrossiacido più comune; è considerato come la forma più sicura di tutta la categoria.

I benefici dell’acido glicolico sulla pelle:

E’ principalmente un esfoliante. L’acido glicolico elimina in maniera sicura e corretta lo strato superficiale dell’epidermide, asportando le cellule morte e portando alla luce la pelle nuova. Se siete alla ricerca di efficaci prodotti anti age, questo è l’ingrediente adatto! E’ inoltre ottimo per schiarire macchie solari, macchie dovute all’età e cicatrici post acneiche. Fate però più attenzione ai raggi solari; la pelle trattata con acido glicolico diviene più sensibile alle scottature poichè nuova. Non scordate l’utilizzo della protezione solare ed evitate creme a base d’acido durante i mesi estivi.

In quali prodotti si trova l’acido glicolico?

Cosmetici: è disponibile in diverse formulazioni: detergenti, sieri, creme idratanti, creme per gli occhi e peeling per il viso. Attenzione! L’acido glicolico dovrebbe sempre essere inserito nell’Inci all’interno della sezione: “Principi attivi” (meglio ancora se espresso in percentuale). Gli esperti consigliano l’acquisto di prodotti con una concentrazione maggiore del 10%, altrimenti i benefici sulla pelle risulterebbero quasi nulli; ciò riguarda soprattutto le formulazioni concentrate attive, come i sieri.

Peeling professionali: sono pratiche eseguite da esperti dermatologi con acidi concentrati al 30% o 40% da lasciare in posa sul viso per 2 o 3 minuti. Sono trattamenti cosmetici veloci e sicuri, in America spesso denominati come: “Lunchtime Peels” ovvero i peeling della pausa pranzo! Sono abbastanza delicati e senza contro indicazioni; arrecano leggero formicolio, senza rossori o fastidi. Ovviamente la pratica deve essere eseguita da mani esperte ed ha un prezzo piuttosto alto, che oscilla tra i 100 e 200 Euro.

Peeling casalinghi: esistono in commercio ottimi kit a base di acido glicolico composti in modo da simulare il vero e proprio trattamento dermatologico. Ciò consente di risparmiare ed avere un primo approccio col prodotto, così da poter osservare le reazioni della pelle prima di investire altro denaro. E’ fondamentale informarsi al meglio sui propri acquisti, accertandosi della reale presenza di acido glicolico. Parliamo comunque di acidi, meglio affidarsi a marchi di fiducia ed a pareri di esperti, potreste altrimenti rischiare danni piuttosto antipatici al viso, soprattutto se la vostra pelle è sensibile!

Alla prossima!

Patrizia

Potrebbe interessarti anche:

15 Commenti

Aggiungi una risposta
  1. Stra interessante, anche perché in questo periodo mi sto informando anch’io dell’acido glicolico per delle macchie sul viso.Grazie 1000!!!

  2. Articolo veramente interessante, anche io credo che con certe cose è meglio affidarsi agli esperti per evitare di fare danni : )

  3. Non sapevo fosse utile anche per le cicatrici post acneiche!!! Questa informazione mi sarà davvero utile. Grazie mille 🙂

  4. sono d’accordo, quando si tratta di queste cose è sempre maglio affidarsi agli esperti! grazie mille dei chiarimenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.