Recensione Sephora struccante Gel Micellare 3 in 1

Premesso che odio recensire prodotti di cui non dispongo di packaging e foto e premesso che sono una fan sfegatata di mini-size, campioncini, samples e formati viaggio, eccomi qui a scrivere di un prodotto di cui no, non avrei voluto fare la recensione ma – visti i recenti avvenimenti – ne sento davvero la necessità.

Sono tornata ieri da un viaggio e – quando viaggio – amo portarmi dietro un beauty pieno ma compatto. Per questo motivo ho deciso di ricorrere a delle bustine sample di struccante che mi avevano dato da Sephora nel periodo estivo. Non so se avevano lanciato da poco il prodotto o semplicemente ne avessero da buttare, fatto sta che mi hanno riempito la bustina di questi campioncini (circa cinque o sei, adesso non ricordo perfettamente) che non ho mai usato in quel periodo. Ricordo di aver messo mano una volta a questa scorta per darne uno ad una mia amica che voleva provare e basta.

Gel Micellare Sephora 3 in 1

I campioncini in questione (di cui ho ancora un depliant che allego dove vi sono gli ingredienti e il PAO) sono del “Gel Micellare ultra delicato” di Sephora, che si promette essere adatto a “viso, occhi e labbra.” Inoltre viene descritto come uno struccante dermatologicamente testato e adatto anche alle pelli più delicate.

Nel particolare, il sito lo descrive come:

un pratico gel che permette di velocizzare la fase di struccaggio, con texture gel che rimuove l’attrito del cotone sulla pelle. Inoltre la tollerabilità è testata sotto controllo dermatologico e oftalmologico. Adatto alle pelli sensibili, agli occhi sensibili e a chi porta le lenti a contatto.

Letto ciò non ho pensato due volte a portare queste cinque bustine in viaggio ( da 3 ml l’una circa) piuttosto che il bottiglione da 400 ml della mia acqua micellare bifasica.

Adesso qualche informazione tecnica prima di passare alla mia esperienza personale:
Due formati, uno da 50 ml e dal prezzo di 4€ e uno da 400 ml e dal prezzo di 14.50€

Il PAO è di dodici mesi.

Allora, iniziamo da packaging:

E’ di plastica trasparente riciclabile, contenitore cilindrico con erogatore a pressione, come un sapone. Il che è comodo per dosare le quantità di prodotto. Non so dire quanto sia sicuro durante i viaggi in quanto non ho potuto provare il tipo di plastica e lo spessore.

Passando poi alla texture:

Il fatto che sia un gel più che “diminuire gli attriti” (cosa che io non ho notato e che comunque non mi piacerebbe troppo perché non si riesce a pulire in profondità la pelle senza aderenza) evita che vi sia spreco di prodotto. Niente goccioline, niente rischio di macchiarsi… il che non mi è dispiaciuto.

Per quanto riguarda la performance:

Non rimuove il trucco waterproof e in generale per struccarmi decentemente dovevo usare tutta la bustina, ma bisogna considerare che io uso make-up a lunga tenuta. La pelle la pulisce bene, ma non abbastanza quanto io voglio (sul demakeup sono molto fissata) quindi l’ho sempre abbinato ad una salvietta struccante Nivea Sensitive.

Ora: ogni volta che lo usavo sentivo la pelle tirare appena e gli occhi bruciare. E tanto. La prima sera ho pensato potesse essere la matita, sinceramente, essendo quasi alla fine e avendola da un po’, così cestinata e corsa a prendere una nuova. Nonostante ciò il problema le sere precedenti è rimasto ma nulla che non passasse nel giro di qualche minuto e ammetto che, in tal senso, le salviette Nivea hanno aiutato a lenire. Se non fosse che oggi, dopo aver evitato il make-up per ventiquattr’ore, mi sono ritrovata con la zona T rossissima e gli occhi secchi in maniera assurda!

Io ho una pelle molto delicata e gli occhi ancora di più, lo ammetto, ma questo sfogo dopo l’utilizzo quotidiano di questo prodotto non me lo aspettavo! E può esser stato solo questo visto che i pochi trucchi che ho usato sono stati quelli di sempre.

Da evitare, per me è da evitare. Per un terzo del prezzo, meglio virare sulla Garnier Bifasica: nutriente e molto più delicata. Vista la pessima esperienza per me è un tre. Forse può andare per pelli più resistenti ma per me è stato un disastro totale.

Articoli correlati:

3

Valutazione complessiva

3.0/10

15 Commenti

Aggiungi una risposta
  1. Mamma mia, quando si parla di reazioni cutanee posso capirti benissimo, e mi dispiace! Coi miei problemucci che devo stare attenta a qualunque ingrediente aggressivo, figuriamoci se potrei sperimentare un prodotto del genere….no no non fa per me e ti ringrazio perchè in ogni caso anche le brutte esperienze servono a noi per imparare e alle altre per evitare acquisti errati….solo così le aziende possono migliorare, grazie alla vox populi!;-)

    • D’accordissimo con te Sun. La Vox Populi è il miglior consiglio per un’azienda. E sì, decisamente non fa per te. In generale credo che Sephora non sia proprio un luminare nel fare prodotti ultra delicati, anche se ci prova, dai.

  2. Mi dispiace che ti abbia creato questi problemi! Chissà che fastidio povera! 🙁 Io dopo la tua recensione di sicuro ci starò alla larga… e menomale che sul cartoncino c’è scritto: “provalo e te ne innamorerai”!! XD

    • Sai che non ci avevo fatto caso? HAHAHAH Leggo pochissimo i depliant, ho soltanto staccato la bustina e cestinato!
      Be’, io non me ne sono innamorata, anzi, la rottura è irreversibile.

  3. Sicuramente avevano campioncini da buttare perché da Sephora che frequento io non mollano campioncini neppure quando spendi parecchio, invece una volta me l’hanno dato. L’ho provato in un w.e. di vacanza e anch’io l’ho trovato deludente perché non strucca abbastanza efficacemente. Non mi ha causato problemi di secchezza ed arrossamento, ma un po’ bruciava. Vade retro.

    • Io chiedo sempre, con grande faccina di bronzo in realtà! Anzi una volta mi hanno fatto un piccolo pot fi una crema idratante perché avevo chiesto ma campioncini predosati non ne avevano. Ma noi al sud siamo calorosi e ci vogliamo tutti bene, sarà questo! u.u

  4. Che brutta esperienza! Capisco bene cosa si prova quando a farne le spese è la pelle, veramente orribile come sensazione. :/ Grazie per avercene parlato, me ne terrò alla larga.

  5. Ok questo prodotto proprio non va. Io lo avevo bocciato perché non struccava niente e mi arrossava gli occhi. Si vede che è proprio la formulazione !

  6. uh poverina, che brutta reazione hai avuto, mi dispiace. Sicuramente ne starò alla larga anche io, grazie per avercene parlato

    • Guarda, oggi va già molto meglio, ma ieri ho passato la giornata a coprire la zona T con il gel lenitivo per le scottature (era l’unica cosa che avessi a portata di mano a casa T.T). Non saprei cosa possa averla innescata, visto che non sono un soggetto allergico. Potrebbe essere stato il cambio repentino di clima che ha sensibilizzato la pelle e quindi ha sfogato così ma… non lo so. O forse qualche concentrazione troppo alta negli ingredienti primari.
      Fatto sta che fai bene a starne alla larga, soprattutto se hai la pelle sensibile o sei abituata a prodotti delicati.

    • Vale lo stesso discorso fatto per Redmouth96. Se ti ritrovi nella descrizione: pelle delicata e sottile, tendente ad arrossarsi nella zona di guance e naso, con occhi non delicati ma di più e, soprattutto, alti livelli di stress che sensibilizzano ancora di più la pelle del viso… allora sì, stanne alla larga. Se no, provare non costa nulla. Ma sempre samples, non spendeteci quindici euro se non siete sicure sia miracolosa per voi.

  7. Volevo provare qualche gel struccante della linea di Sephora, dopo essermi trovata bene con il bifasico, ma da questo starò sicuramente alla larga. Grazie mille 🙂

    • Guarda, dipende sempre da innumerevoli fattori, come ad esempio la tipologia di pelle, i livelli di stress, i prodotti con cui la si tratta o la si cura.
      Io ti consiglio di richiedere uno o due samples e provare, visto che ti sei trovata bene con altri prodotti, ma se avverti bruciore o tirare non insistere come ho fatto io D:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.