Olio rimuovi cuticole Lady Venezia – recensione

Ciao a tutti! Il freddo sta avanzando velocissimo, e con esso tutti i problemi di bellezza allegati. Personalmente quando comincia a fare così freddo le mie mani si rovinano con facilità estrema a causa della secchezza.

Questo coinvolge anche le unghie, poiché le cuticole iniziano ad indurirsi e a farmi male, oltre ad essere antiestetiche e scomode soprattutto per me che devo tenere matite dure in mano tutto il giorno per via dei miei studi. Per questo motivo ho deciso di acquistare l’olio rimuovi cuticole di Lady Venezia, un brand italiano low-cost di cui ho già recensito una cipria. Data l’esperienza positiva con quest’ultima ho deciso di fidarmi nuovamente e di dare una possibilità al prodotto.

Olio rimuovi cuticole Lady Venezia

Ecco come mi ci sono trovata.

Packaging

Il prodotto è contenuto in una boccettina di vetro parallelepipedale trasparente attraverso la quale è possibile vedere il prodotto arancione. Davanti sono stampati il logo del brand e la dicitura “rimuovi cuticole – trattamento per la cura cosmetica delle unghie” in bianco, mentre sul retro vi è un adesivo con codice a barre, link al sito di Lady Venezia, informazioni sulla distribuzione, PAO, quantità di prodotto e sollevando l’adesivo si può leggere l’INCI. Il tappo è in plastica bianca e l’applicatore è un pennellino di setole nere sottile ed abbastanza morbido, molto simile a quelli degli smalti.

La chiusura è sicura e si avvita perfettamente. Purtroppo quest’olio è venduto senza protezione da agenti esterni come pellicole o plastichine, per cui chiunque potrebbe aver aperto il prodotto prima dell’acquisto (ho sperato che la cosa non fosse successa prendendone uno dal fondo dell’espositore). Il pack tutto sommato è carino, ma il fatto che venga venduto senza protezione è un difetto abbastanza fastidioso.

Formula ed efficacia

Ragazzi… no, no e no. Quest’acquisto è stato un clamoroso fallimento. Invece che ammorbidire le cuticole questo prodotto in qualche modo riesce a renderle addirittura più dure e dolorose, oltre che ad ungere tutto quanto lasciando una sensazione orribile sulle dita anche dopo il risciacquo. Non ho ben capito cosa siano quei puntini solidi all’interno dell’olio, ma poco importa perché tanto non aiutano per niente. Una delusione totale, non lo ricomprerei mai.

INCI, PAO, quantità di prodotto, prezzo

INCI: aqua, glycerin, prunus amygdalus dulcis seed extract, porpylene glycol, carbomer, chlorphenesin, phenoxyethanol, benzaldehyde, sodium hydroxide, methylparaben, ceramium rubrum extract, butylparaben, ethylparaben, propylparaben, CI 14700, CI 19140 (6 verdi, 1 giallo, 8 rossi, 1 non trovato)

  • PAO: 9m
  • Quantità di prodotto: 8ml
  • Prezzo: €1,50

In conclusione

Semplicemente… non compratelo. È inutile, l’INCI è prevalentemente rosso (ma quanti parabeni ha?), non è efficace, in pratica non ha nessun lato positivo. Posso capire che il prezzo sia basso e dunque non ci sia da aspettarsi un granché, ma che almeno il prodotto non peggiori la situazione! Peccato perché la cipria di questo brand mi aveva lasciata contentissima e propensa a provare altri prodotti della stessa marca. Il mio voto finale non può che essere un triste 3/10. 

Voi avete mai provato prodotti di questo brand? Commentate con le vostre esperienze e con le vostre opinioni, seguitemi per altre recensioni di questa marca e non solo! Un bacione a tutt*! ♥


Potrebbe interessarti anche:

€ 1.50
3

Molto buona

3.0/10

Pro

  • Non ci sono pro

Contro

  • INCI pessimo
  • Non è efficace
  • Reperibilità

14 Commenti

Aggiungi una risposta
  1. Peccato per il risultato, poteva essere un prodotto valido! Vedrò di starne alla larga se dovesse capitare sotto i miei occhi

    • Avventurandosi nelle marche sconosciute ogni tanto qualche flop capita, ma è un rischio che accetto di correre ed alla fine non ho perso cifre astronomiche 😀

  2. …E fossero solo i parabeni:-)))))))) Comunque grazie della review, perchè anche i flop sono istruttivi ai fini della conoscenza, ma questo signorino non lo farò conoscere nemmeno per sbaglio alle manine delicate della mia mamma!;-)

      • Scusa se ti rispondo solo ora Aury, ma in questi giorni sono pochissimo a casa e quindi al pc..Allora, sono davvero bruttini quei coloranti peraltro inutili in un tipo di prodotto del genere, brutto anche il benzaldheyde che è un solvente piuttosto aggressivo…insomma, forse faccio prima a dirti che a parte l’estratto di mandorle dolci e la glicerina son tutti più o meno bruttini:-)))))))))

  3. Prova con un olio naturale e fai un bell’impacco con la carta argentata, così non ungi tutto quello che tocchi e potrai evitare di essere immobile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.