Kiko Less is Better Eyeshadow Palette 01 Authentic Nude

Ciao a tutti, oggi voglio parlarvi di un brand made in Italy che in occasione del suo ventesimo compleanno ha scelto di collaborare con Vogue Italia e sette brand internazionali legati a stilisti emergenti. Gli stilisti selezionati disegneranno sette capsule collection in edizione limitata: la prima collezione è già disponibile e l’ultima lo sarà a novembre 2017.

La collezione già disponibile online e nei negozi kiko prende il nome di Less is Better , che ha come caratteristica principale quella di enfatizzare la bellezza naturale; quindi parola d’ordine no make up – make up!

Kiko Less is Better Eyeshadow Palette 01 Authentic Nude

Tonalità nude e colori caldi, naturali, per questa collezione dal packaging essenziale, firmato dai designer SuperDuper Handmade Hats, brand pluripremiato per il design e la qualità dei suoi cappelli artigianali, scelti da Vogue per Kiko Milano. La collezione si compone di due tonalità di Fluid Highlighter ( illuminanti fluidi), due Cream Blush (blush in crema a base d’acqua), l’Eyeshadow Palette, tre Long Lasting Stick Eyeshadow, quattro Matte Lipstick, una Konjac sponge e una Pochette porta trucco in plastica trasparente.

Il prodotto della collezione di cui voglio raccontarvi è less is Better Eyeshadow Palette – 01 Authentic Nude.

Si tratta di una palette composta di 9 ombretti, di cui 3 hanno con finish opaco, 3 shimmer e 3 satinati. Ogni cialda contiene 1gr di prodotto per un totale di 9 gr, il prezzo è di 11,95€  il PAO è di 18 mesi.

La palette è in plastica con apertura a scatto, di colore celeste con delle forme fluide di colore rosa pastello in più è piccola e compatta pratica da portare con sé. Aprendo la palette troviamo uno specchio e i nove ombretti disposti su tre file da tre ombretti ciascuno.

L’azienda sostiene che questi ombretti hanno una texture morbida, sono facili da sfumare con un colore ricco e dalla coprenza modulabile . Per quanto mi riguarda, questi ombretti hanno si, una texture morbida, non fanno fall-out ma, la pigmentazione è medio-bassa.

Vediamo ora nel dettaglio i 9 ombretti che compongono la palette (da sinistra verso destra )

Kiko Less is Better Eyeshadow Palette 01 Authentic Nude aperta
  • 1 crema satinato
  • 2 rosa cipria satinato
  • 3 rosa caldo satinato (poco pigmentato)
  • 4 tortora rosato chiaro shimmer
  • 5 tortora shimmer
  • 6 marrone tortora chiaro shimmer
  • 7 tortora rosato medio opaco
  • 8 marrone neutro opaco medio-scuro
  • 9 marrone freddo opaco scuro
Swatch palette KIKO

Inci: TALC, MICA, OCTYLDODECYL STEAROYL STEARATE, MAGNESIUM MYRISTATE, ISOSTEARYL NEOPENTANOATE, DIMETHICONE, CAPRYLIC/CAPRIC TRIGLYCERIDE, DIMETHICONOL, SODIUM DEHYDROACETATE, PHENOXYETHANOL, TIN OXIDE, DIETHYLHEXYL SYRINGYLIDENEMALONATE. +/- (MAY CONTAIN):CI 77891 (TITANIUM DIOXIDE9, CI 77499 – CI 77491 – CI 77492 (iRON OXIDES), CI 77742 (MANGANESE VIOLET), CI 77007 (ULTRAMARINES), CI 75470 (CARMINE). CONTAINS CARMINE AS A COLOR ADDITIVE.

Concludendo, posso dire che questa palette  ha deluso un po’ le mie aspettative, mi aspettavo degli ombretti più pigmentati e con una gamma di colori un po’ meno scontata.

E voi avete già provato questa palette?

Spero che questa recensione vi sia stata utile

Un saluto…alla prossima!


Potrebbe interessarti anche:

  • Recensioni ombretti e palette con swatch
  • Review ombretti Infinity eyeshadow + palette clics system Kiko

6

Valutazione complessiva

6.0/10

12 Commenti

Aggiungi una risposta
  1. Peccato perché mi sarebbe piaciuto molto averla. Ha tutte le tonalità che mi piacciono e che più indosso, è versatile e pratica, anche da portare dietro. Mi sarei aspettata anch’io di più.

  2. Sembra perfetto per una amante dei toni nude come me..e anche il prezzo è molto buono. Grazie per la recensione!

  3. Una cosa che apprezzo molto delle tue recensioni (oltre alla precisione delle stesse perchè si vede che te ne intendi) sono le foto,le trovo veramente molto belle. Ma passando al prodotto in questione, io ho avuto varie esperienze negative con Kiko quindi è da un pò che non mi avvicino più ai loro stores, ma ammetto che molti prodotti nonostante tutto mi attirano perchè i pack ed i colori sono molto affascinanti, come questa palette, peccato però che a quanto pare la sua pigmentazione non sia delle migliori

  4. Ammetto che ne ero attratta perché mi piacciono molto i colori, ma ho resistito perché le palette Kiko o non sono scriventi o sono super polverose, ed infatti anche questa come hai confermato non è diversa dalle altre 😉

  5. No, ma che peccato per la pigmentazione, ne avevo colto subito la praticità…Così piccola e compatta sarebbe stata l’ideale per viaggi e poi i toni nude, per chi li ama, sono molto versatili e con una di queste palettine in trasferta si potevano fare diverse combinazioni….vabbè, speriamo che migliorino i successivi tentativi!

  6. Me l’aspettavo migliore anche io, onestamente. Quando l’ho vista per la prima volta ho reagito con parecchio entusiasmo, visto che comunque amo follemente le tonalità nude. Vederla swatchata è tutta un’altra storia, per certi versi sembra anche un giocattolino da quello che vedo. 🙁
    Peccato, spero la seconda capsule prevista per il ventennale sia almeno migliore.
    Grazie per avercene parlato con la tua solita professionalità, mi hai risparmiato una delusione. 🙂

  7. Premesso che non riesco ad appassionarmi ai nude, non ho mai trovato un ombretto Kiko soddisfacente perché quelli più scriventi me li ritrovo dopo un paio d’ore in parte sulle guance, cosa che non mi capita mai con altri ombretti anche di poco costo e non intendo applicare il primer per evitarlo perché lo pretendo come qualità basilare, poi sono fissata con la scrivenza e la qualità della texture quindi bocciamoli pure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.