5 Trucchi per rendere Matte il rossetto lucido

Il vostro beauty case è colmo di rossetti lucidi ma la vostra vera passione sono i matte? Come fare per rendere opaco qualsiasi tipo di make up? Ecco 5 trucchi per rimediare in modo semplice e veloce, la vostra collezione di rossetti raddoppierà!

Tra non molto l’estate giungerà al termine, gloss e rossetti shimmer verranno riposti nel cassetto, lasciando spazio ai sofisticati matte. Il trend del finish opaco ha ormai conquistato il make up business da tempo, se anche voi apprezzate tale tipo di look, troverete sicuramente utile questo post.

[toc]

rendere Matte il rossetto

Prima di mettere in pratica qualsiasi suggerimento, il passo fondamentale consiste nell’applicare in modo impeccabile il vostro rossetto. Assicuratevi d’avere labbra ben idratate ed esfoliate, dopodiché disegnate con cura i contorni con una matita apposita. Terminate passando uno strato di rossetto non troppo spesso. Correggete eventuali sbavature aiutandovi con un cotton fioc imbevuto di correttore. Bene, siete pronte!

1 Rossetto Transformer

E’ possibile trasformare in matte qualsiasi rossetto grazie a speciali prodotti studiati proprio per tale scopo. Parliamo di particolari gel da tamponare sulle labbra come ultimo step. Dopo pochi istanti il vostro stick diverrà completamente opaco. Ovviamente non è possibile utilizzare il gel con gloss e balsami idratanti.

2 Primer Opacizzante Viso

Sapete che un primer opacizzante per il viso può rendere matte il rossetto? Ebbene si, scegliete un buon prodotto e passatelo sulle labbra prima di ogni altra cosa. Dopo qualche istante applicate uno strato sottile di rossetto, che acquisirà un finish opaco all’istante.

3 Cartine Sebo Assorbenti per il Viso

Questi utili foglietti hanno solitamente lo scopo di eliminare il sebo in eccesso dal viso, asportando lucidità ed untuosità. Perché non utilizzarlo sulle labbra? Provate a tamponare il vostro rossetto con le cartine sebo assorbenti al posto della normale carta velina, l’olio in eccesso verrà assorbito donando un finish semi opaco.

4 Fazzoletti di Carta e Cipria Trasparente

Una delle tecniche più semplici e valide, utilizzate dai migliori make up artist di tutto il mondo. E’ possibile rendere matte il rossetto semplicemente utilizzando un fazzoletto di carta unito a della cipria trasparente. Come? Basterà tamponare le labbra con un pezzetto di carta, immergere un pennello grande nella cipria e picchiettare delicatamente la bocca, attraverso il fazzoletto. Il foglietto funzionerà sia come filtro per assorbire gli oli del rossetto, sia come barriera per impedire alla cipria di schiarire eccessivamente la nuance dello stick.

La cipria avrà inoltre il vantaggio di migliorare notevolmente la durata del rossetto, proprio come accade per il fondotinta. L’effetto matte non vi piace? Passate nuovamente lo stick, il finish diverrà ancora lucido, ma la durata rimarrà ottimale.

5 Opacizzare con l’ombretto

Non possedete la cipria trasparente oppure volete accendere di riflessi il vostro rossetto? Provate con l’ombretto! Scegliete una nuance simile a quella dello stick, applicatela delicatamente con un pennello piatto, solo sulla parte superiore delle labbra. Questo trucco funziona perfettamente con rossetti particolarmente scuri ed intensi.

E per finire, perché non donare un effetto tridimensionale alla bocca? Se l’idea vi piace tamponate una piccola quantità di ombretto shimmer oro o champagne solo al centro delle labbra, il risultato sarà notevole!

Patrizia

Potrebbe interessarti anche:

11 Commenti

Aggiungi una risposta
  1. Un articolo che finisce immediatamente fra i miei “preferiti”. Io adoro i rossetti matte, ma non li acquisto perché quando swatcho poi prevale la voglia di splendore, ma ogni tanto vorrei cambiare. Queste tecniche sono quello che fa per me, io ne conoscevo un paio e, per comodità, usavo l’ombretto grenadine di Nabla che crea un favoloso effetto rosso metallizzato che vi consiglio di provare.

  2. ADOROOOO! devo assolutamente provare tutte queste tecniche, anche se quella della cipria e fazzoletti di carta la conoscevo già 🙂

  3. Da amante dei matte conoscevo il metodo fazzoletto di carta e cipria (un metodo evergreen!), ma quello del primer non mi era venuto mai in mente, ci proverò!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.