Capelli In evidenza Prodotti per Capelli

Maschere capelli: a cosa servono, come si usano e tutte le tipologie

Maschere capelli, che mondo sarebbe senza? Sicuramente un mondo di donne in perenne contrasto con i propri capelli rovinati, sfibrati, troppo secchi o grassi, stressati o semplicemente sciupati da continui trattamenti sbagliati. Per questo il mercato risponde con una vasta gamma di maschere capelli che risolvono qualsiasi problema sia legato ai nostri amati capelli.

E si sa: per una donna i capelli sono importanti. Non solo vanto estetico, ma simbolo di una femminilità dalle mille sfaccettature. Che siano corti o lunghi, i capelli meritano attenzione e una cura meticolosa affinché possano risplendere morbidi e lucidi in ogni momento.

Dalla grande distribuzione alle profumerie è un fiorire di maschere per capelli secchi e sfibrati, maschere per capelli grassi, maschere per capelli colorati e trattati, maschere per capelli fini, maschere anti-rottura e anti-caduta, maschere protettive per capelli e maschere rigeneranti. Immancabili le maschere capelli bio, sempre più ricercate dall’acquirente consapevole.

In un mercato che per il cliente finale è potenzialmente una giungla dove orientarsi sembra quasi una missione impossibile, in questo articolo ti spiego come scegliere la maschera per capelli migliore per te tramite un interessante viaggio nel mondo delle maschere capelli. A cosa servono? Come si usa una maschera per capelli? Trovi tutte le risposte in questa guida.

Maschere capelli

A cosa servono e come si utilizzano le maschere capelli

Partiamo dalle basi. Sai cos’è una maschera per capelli? E’ un’emulsione cremosa molto densa e profumata, la cui consistenza ricorda quella di un balsamo dal quale però si differenzia per efficacia e funzionalità.

Se infatti il balsamo ha una funzione puramente districante e si tiene in posa per un breve lasso di tempo (circa tre minuti dopo lo shampoo), la maschera agisce come un trattamento d’urto con scopo curativo sui capelli. Non solo li districa ma tende a rinforzarli e a colmare tutte le carenze che rendono il capello sciupato e rovinato.

Maggiori sono anche i tempi di posa. Una maschera per capelli va tenuta in posa per un tempo che va dai cinque minuti fino all’ora piena per i capelli più rovinati. Un’altra differenza sostanziale con il balsamo è che mentre questo è un prodotto quotidiano che chiude le cuticole a fine shampoo, la maschera non va utilizzata tutti i giorni ma solo sporadicamente o quando ve n’è la necessità.

Le maschere capelli non vanno assolutamente confuse con il balsamo. Né entrambi i prodotti vanno utilizzati insieme: meglio alternare per non sciupare ulteriormente il capello o annullare ogni effetto benefico. Usare la maschera capelli dopo il balsamo è errato, in quanto questo chiude le cuticole che di conseguenza non assimileranno i principi attivi della stessa.

Le maschere capelli sono infatti concentrati di principi attivi. Tra gli elementi che le compongono spiccano le proteine, fondamentali per la cura del capello, le vitamine e la cheratina, spesso presente nelle maschere ristrutturanti.

Come applicare la maschera capelli

Come applicare la maschera capelli

Se sei alle prime  armi e non sai come usare la maschera capelli ti basterà seguire queste regole per applicarla al meglio e avere capelli sempre perfetti. Tutto ciò di cui avrai bisogno è un pettine a denti larghi – meglio se in legno-, un panno in microfibra o in alternativa della pellicola trasparente e del tempo a disposizione.

Prima di cominciare attieniti scrupolosamente alle istruzioni riportate sulla confezione. Ogni maschera capelli è diversa e va utilizzata seguendo alla lettera quanto indicato.

  • Lava accuratamente i capelli. Di maschere per capelli ne esistono due tipi: quelle con risciacquo e quelle senza risciacquo. La scelta dipende dai gusti ma generalmente si consigliano quelle con risciacquo, grazie al quale si rimuovono residui che altrimenti appesantirebbero il capello. Una volta detersi con uno shampoo specifico, tamponali con un panno in microfibra e procedi con l’applicazione della maschera;
  • Versa una noce di prodotto sulla mano. Non esagerare con le quantità: applica la maschera ascoltando le necessità dei tuoi capelli in base al trattamento scelto e alla loro lunghezza. A questo punto applica la maschera sui capelli inumiditi partendo dalle lunghezze, aiutandoti con il pettine a denti larghi ciocca per ciocca;
  • Distribuisci uniformemente il prodotto su tutti capelli. Concentrati sulle lunghezze e sulle punte se i capelli sono sfibrati o rovinati, evita invece le radici se i tuoi capelli sono grassi e tendenti ad appesantirsi;
  • Una volta applicata la maschera avvolgi i tuoi capelli in un panno in microfibra riscaldato o, in alternativa, nella pellicola trasparente o in una cuffietta apposita. La creazione di una camera termica stimola l’assimilazione dei principi attivi della maschera sui capelli, migliorando gli effetti finali;
  • Se la maschera è con risciacquo procedi secondo le istruzioni. Risciacqua meticolosamente con acqua calda, asciuga e goditi il risultato. I tuoi capelli saranno morbidi, splendenti e notevolmente più forti.

In caso di maschera capelli senza risciacquo puoi applicarla sulle punte prima della messa in piega per cinque minuti e poi procedere con lo styling. I risultati sono gli stessi ma generalmente le maschere con risciacquo donano maggiori benefici a lungo termine.

Maschera capelli, quando usarla

Secondo esigenza. Se i tuoi capelli sono rovinati e necessitano di una ricostruzione solida applica la maschera una-due volte a settimana senza esagerare. Se invece i tuoi capelli sono normali puoi utilizzare la maschera anche una sola volta al mese.

Efficacia maschere capelli: funzionano davvero? E quanto tempo durano gli effetti?

Ci sono maschere e maschere. Non mi riferisco di certo a quelle narrate da Pirandello nella sua celebre opera, ma a quelle per capelli. Che, come ben saprai, sono tante e diverse. Così come diversa è l’efficacia, variabile in base alla tipologia di maschera.

L’efficacia della maschera capelli può essere temporanea o permanente. Nella maggior parte dei casi gli effetti sono temporanei e svaniscono al primo shampoo. In determinate maschere, invece, l’effetto è permanente e si costruisce uso dopo uso.

Proprio come una ristrutturazione, il capello ha bisogno di tempo per riprendersi del tutto. Soprattutto quando è molto rovinato e necessita di nutrimento intensivo. Maggiori effetti si vorranno, più si dovrà spendere. Trattandosi di un trattamento curativo a tutto tondo, bisognerà infatti spendere per ottenere risultati ottimali e duraturi nel tempo.

Sebbene il mercato sia saturo di maschere per capelli e i prezzi siano più o meno accessibili a tutti con fasce che vanno dal low cost all’high cost, va detto che non puoi avere gli stessi risultati di una maschera dal valore di 50 euro con una acquistata ad un solo euro.

maschere capelli risultati

Come scegliere la maschera capelli: guida all’acquisto

I tuoi capelli sono rovinati, la tua chioma è ormai priva di vita e i riflessi del fantastico colore che avevi scelto sono del tutto sciupati. Urge un rimedio immediato, un trattamento d’urto. E così ti sei ritrovata un giorno a dover scegliere la maschera capelli.

Ma la confusione ti ha colta impreparata e adesso ti guardi smarrita tra le varie corsie del tuo store di fiducia senza sapere quale maschera capelli acquistare. Niente panico, la soluzione è portata di mano.

Prima di tutto analizza il tuo tipo di capello partendo dalle radici. Sono capelli secchi o grassi? La tua cute è sensibile e necessiti di una maschera capelli per pelli delicate? Una volta stabilito ciò, passa alle lunghezze: i capelli sono sfibrati e rovinati? Oppure sono fragili e tendenti alla rottura o, peggio ancora, caduta?

Sono colorati e vuoi ravvivare il colore con una maschera capelli? E ancora: i tuoi capelli sono indisciplinati e vuoi una maschera per ricci/mossi oppure li hai lisci e desideri volume? A questo punto osserva le punte: sono doppie e tendono a spezzarsi?

Stabilito il problema, passa alla soluzione. In caso sussista più di una problematica puoi alternare due prodotti diversi. Se per esempio hai capelli grassi ma punte sfibrate alterna una maschera purificante ad un’altra ristrutturante. Vedrai che risultati!

Leggi sempre l’etichetta!

Questo è un avviso che vale per tutti i cosmetici, ma soprattutto per i prodotti dedicati ai capelli. Evita le maschere eccessivamente siliconiche, appesantirebbero solamente e comprometterebbero l’equilibrio del capello stesso.

Soprattutto nella fascia low cost è purtroppo una costante trovare maschere capelli a buon prezzo che ci illudono di ottenere ottimi risultati. L’inizio è sempre roseo, ma con il tempo il capello peggiora e appare appesantito. Ne vale davvero la pena? Punta sempre su maschere di qualità, spendi un po’ di più sapendo di investire per il bene dei tuoi capelli.

Maschere capelli L'Oreal , Alkemilla e Biopoint

Maschere capelli low cost da 2 a 10 euro

Si trovano ovunque. Dalla grande distribuzione all’e-commerce, queste maschere profumatissime e colorate affollano gli scaffali e allettano con il loro prezzo economico. Attenzione: non ti sto dicendo che tutte sono di scarsa qualità, anzi. Le eccezioni esistono e sono di buona qualità, ma va prestata una certa attenzione prima di ritrovarsi con una maschera capelli inutile.

In stores come Tigotà, Acqua&Sapone, ipermercati e sulla stessa Amazon, è possibile trovare maschere capelli di buona qualità al di sotto dei dieci euro. E’ il caso di Garnier che con la sua gamma di maschere capelli Ultra Dolce propone una soluzione profumata ma efficace al tempo stesso.

Non mancano poi le soluzioni Bio con All Natural Bio che a soli 3,50 euro propone una maschera rivitalizzante  di buona qualità. A questa si accompagnano quelle di Omia (Aloe Vera, Olio di Argan e Macadamia a soli 4,50 euro) e quelle de I Provenzali (a partire da 7 euro).

Impossibile non citare anche le ottime proposte de L’Erboristica (7 euro) e BioPoint (4,99 euro). Vuoi una maschera capelli low cost per la notte? Scegli quella di Sephora che a meno di 6 euro promette risultati validi dopo una notte di applicazione.

Il caso più eclatante? Quello di Home Salon Hairpack, la maschera ristrutturante di Kocostar venduta su Asos. Con sole sette sterline è possibile ottenere un trattamento nutriente dal valore di centinaia di euro. Parola di chi provandola non ne ha più potuto far a meno.

Maschere capelli medium cost da 10 a 40 euro

Questa è la fascia di mercato più promettente. E’ qui che infatti trovi le migliori maschere capelli per rapporto qualità- prezzo, con brand la cui efficacia è garantita. Ma non solo: per gli amanti delle maschere capelli bio marchi come Alkemilla e Biofficina Toscana propongono soluzioni organiche da tenere in considerazione.

L’Oréal propone invece per la fascia media la sua gamma di maschere Professional Série Expert. Si tratta di maschere per capelli semi professionali che promettono risultati come in salone. I prezzi sono compresi tra i 15 e i 29 euro, le tipologie vaste e per ogni tipo di capello: secchi, tendenti alla rottura, da proteggere, disciplinare o nutrire.

Anche Wella Professionals, brand specializzato nella cura dei capelli, offre soluzioni di medio costo. Da Enrich, maschera per capelli secchi, a Brilliance per capelli colorati, i capelli sono rivitalizzati con trattamenti all’avanguardia. Ma il vero cavallo di battaglia di Wella rimane la gamma System Professional, maschere che riparano e ristrutturano il capello dalle radici alle punte. I prezzi? Dai 15 ai 40 euro.

Ottime anche le soluzioni di Kiehl’s (32 euro), Dr. Organic (30 euro per la maschera anti-caduta), Diego della Palma (dai 15 euro) e Collistar (dai 14 euro).

Maschere capelli in vendita

Maschere capelli high cost dai 40 euro

Quando si parla di maschere capelli di ottima qualità è inevitabile pensare a Kérastase, brand leader nella cura dei capelli. I suoi prodotti sono i più consigliati nei saloni grazie alla qualità e all’efficacia più che garantite.

Non è un caso che il prezzo delle maschere capelli Kérastase parti solitamente dai 40 euro e arrivi fino agli 80 euro. Ricca la gamma di maschere capelli high cost proposte: da Masquintense,  nutriente, a Maskeratine Discipline, disciplinante, i risultati sono visibili già dalla prima applicazione.

Maschere capelli ristrutturanti, idratanti, anti-età e persino una maschera capelli riparatrice che nel giro di un mese cura i capelli da ogni problema. Il segreto? Force Architecte di Kérastase ricostruisce il capello passo dopo passo. Il prezzo? 80 euro. Ma chi l’ha provata giura di non poterne più fare a meno.

Infine Shiseido. Il brand propone un trattamento intensivo per capelli formulato con una tecnologia avanzata che molto piace al consumatore: la chioma è praticamente rinata. Prezzi da 50 euro.

Tipi di maschere capelli

Le maschere per capelli possono essere di tanti tipi. Come ti ho già detto ad ogni problema del capello corrisponde una maschera specifica. Esistono le maschere per capelli secchi, quelle per capelli grassi, quelle per capelli colorati e quelle protettive che i capelli li proteggono davvero. Maschere per capelli fini, spessi, colorati e trattati. Insomma, c’è proprio l’imbarazzo della scelta!

Vediamole insieme nel dettaglio e cerchiamo di capire cosa le rende così diverse l’una dall’altra. Sapevi che molte maschere possono essere utilizzate per più tipi di capelli?

Maschere nutrienti e idratanti per capelli secchi, crespi, ricci e spessi

Il tuo capello è secco, inaridito da un eccessivo uso del phon o della piastra e vuoi idratazione? Il crespo non ti lascia in pace e rende il tuo aspetto più simile a quello di un leone arruffato? No problem: esistono le maschere capelli nutrienti e idratanti.

La maschera nutriente per capelli assicura idratazione grazie alla miscela di oli che la compongono. Solitamente contiene oli essenziali, burro e altri acidi grassi che disciplinano il capello, soprattutto quello riccio.

Questo tipo di maschera è ricca di vitamine e proteine, riduce l’invecchiamento cellulare e dona elasticità al cuoio capelluto. Non solo oli e burri, ma anche uovo, miele, alghe rosse e semi di lino la compongono. Idrata e nutre il capello a fondo. Ideale per capelli disidratati, crespi o ricci.

E’ inoltre districante e garantisce un effetto liscio seta assoluto anche sul capello più indisciplinato. I tempi di posa?  Da 5 minuti fino ad un’ora secondo esigenza.

Maschere purificanti per capelli grassi

Parliamo di un tipo di capello abbastanza problematico, sul quale ogni trattamento va scelto con la massima attenzione. Sui capelli grassi è necessaria una maschera astringente e purificante, che riduca la produzione di sebo rendendo la chioma fluente e leggera per giorni.

Questo tipo di maschera contiene solitamente argille purificanti, elementi riequilibranti come il thé verde ed erbe che purificano il cuoio capelluto. I tempi di posa variano da 5 a 30 minuti.

Maschere ravviva colore per capelli

Donano brillantezza e vitalità le maschere ravviva colore. Questo tipo di maschera nutre il capello con un mix di proteine e vitamine ed ha funzione curativa per il solo colore che ravviva. Migliora la lucentezza del capello ed è estremamente nutriente.

I tempi di posa sono quelli classici. Da non confondere con una maschera colorante, presta attenzione!

Maschere rigeneranti per capelli stressati

L’uso smodato di piastra e phon rovina i capelli. Una certezza che i parrucchieri hanno ormai da anni imparato a ripeterci per salvaguardare la salute del capello. Ma c’è chi proprio non può fare a meno dello styling e quindi cosa fare? Semplice: scegliere una maschera rigenerante.

Questo tipo di maschera dona vitalità ai capelli sfibrati grazie agli oli vegetali che la compongono. I più utilizzati sono quelli di Jojoba (nutriente) e quello di Avocado (vitaminico). Ma il vero ricostituente è la Cheratina, proteina che va a ricostruire il capello donandogli nuova vita.

Si tratta di un trattamento generalmente più corposo ma incredibilmente efficace che va a ricostruire l’intera struttura del capello. I tempi di posa variano da 10 a 40 minuti per seduta, i prezzi sono leggermente più alti rispetto alle maschere classiche.

Maschere protettive per capelli

Se sei un’amante della tintarella e non vuoi proprio privarti del sole e della salsedine estiva, la maschera protettiva è ciò che fa per te. Al ritorno delle vacanze i capelli appaiono sfibrati e rovinati, urge dunque un trattamento rinvigorente e ricostituente a base di olio.

Queste maschere protettive sono le più indicate per far proteggere il capello dallo stress estivo. I tempi di posa variano da 5 a 30 minuti.

Maschere anti-caduta e anti-rottura capelli

In autunno e primavera è la spazzola a darci l’amaro verdetto. Ogni spazzolata è un saluto ai caduti, con conseguente panico di chi alla chioma fluente ci tiene. Per ridurre questo odioso fenomeno la maschera anti-caduta per capelli è l’ideale.

Non è solo anti-caduta ma anche anti-rottura. Questo tipo di maschera agisce sulle cellule capillari danneggiate, rigenerando il capello e dandogli forza. Contiene Ceramide, elemento indispensabile per costruire una valida barriera lipidica sul capello.

Maschere per capelli sottili e sensibili

Le più leggere. Non appesantiscono, rispettano il capello e la cute. Sono realizzat con ingredienti che nutrono il capello preservandone il naturale equilibrio.  In questo caso ad essere diversi sono i tempi di posa, dimezzati: si va da un minimo di tre ad un massimo di quindici minuti.

Maschere volumizzanti e rinforzanti per capelli fini

Grazie all’elevata presenza di proteine e vitamine, queste maschere garantiscono al capello fino maggiore spessore. Rinforza i capelli, dona volume e maggiore nutrimento. Per chi cerca volume sono l’ideale.

Concludendo

Sono di tutti i tipi e per tutte le tasche. Le maschere capelli sono ormai entrate a far parte della beauty routine e assicurano al capello una cura tempestiva per ogni loro problema. Le utilizzi? Quale sono le tue preferite?

Info autore

Miss B.

Barbara, 27 anni.

Catanese di meneghina adozione, coltivo sin dalla tenera età la passione per la scrittura, pilastro fondamentale di un’intera esistenza che mi ha concesso l’opportunità di collaborare, da beauty blogger prima e da copywriter poi, con diversi portali specializzati nell’ambito beauty.

Il make up come arte, la penna come vera testimonianza di un mondo che va oltre l’apparenza e concede infinite possibilità di trasformazione.

Gattara fino al midollo, nelle mie infinite giornate da 48 h trovo anche il tempo per occuparmi di lettura, tecnologia e, da brava forchetta, anche di cucina.

Mi definisco multitasking, la verità è che non so stare un attimo ferma. Aspirante scrittrice, immagino mondi, storie e volti per raccontarne ogni singola sfumatura.

La scrittura è il mio ossigeno. Mi trovate anche su http://inmybeautybox.altervista.org/ .

Peace&Cat. Sempre.

19 Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Ottimo articolo, con tante informazioni utilissime. Io adoro le maschere per capelli, non potrei vivere senza *_*

  • Bellissimo articolo, complimenti, l’ ho letto con molto piacere! Non ho mai pensato di riscaldare un panno in microfibra da mettere durante la posa della maschera, sicuramente proverò le prossime volte, grazie per avermi insegnato un trucchetto nuovo 🙂 Io di norma la maschera ai capelli la faccio tassativamente una volta a settimana, molte ragazze non le usano ma secondo me quando ti abitui a usarle poi non puoi più rinunciarci.

    • Infatti, quoto il tuo pensiero finale: una volta provate non puoi più farne a meno. 😀 Il trucchetto del panno in microfibra riscaldato è utile, aiuta a far assimilare meglio i principi attivi della maschera sul capello. Quando li avevo molti lunghi e optavo per questa scelta in inverno era una goduria. *_*

  • Bellissimo articolo, io seguivo la procedura come da te descritta ,ma senza scaldare il panno in microfibra prima ,quindi sono felice del suggerimento e di aver letto e imparato una cosa nuova , i miei capelli sono proprio da leone arruffato, peccato non avere sempre tempo per poter tenere in posa la maschera per un tempo superiore ai 5 minuti,cerchero’ piu’ spesso di dedicare tempo nei fine settimana

    • Ecco un’altra leoncina arruffata, felice di non essere la sola auahahahah ;-D! Sì, in effetti dovresti tenerla in posa per più di cinque minuti in caso di capelli bisognosi di molte cure. Ogni tanto ritaglia mezz’ora per i tuoi capelli e coccolali, relax puro sia per te che per loro. 🙂

  • Purtroppo le maschere quasi sempre non concordano coi miei capelli, sia che io le applichi dopo il balsamo o in sostituzione di esso…raramente ho trovato qualcosa che non me li appesantisse e facesse apparire subito unti e sporchi, a me , avendoli corti, basta un buon condizionante che districhi. Non nego, però, che il fascino della maschera usata come pre-impacco mi sta tentando ma questo è un altro discorso…comprendo cmq l’importanza per i normali esseri umani, ad esempio ho fatto conoscere una maschera a mia zia per capelli crespi e secchi e ora non la lascia più!! Ottimi suggerimenti, le bio che hai menzionato sono anche tra quelle che cmq proverò, perchè mai dire mai, magari trovo qualcosa che vada a genio pure per me:-)))))

    • per non appesantire i capelli io uso un balsamo idratante e una maschera anticrespo.. e onestamente i capelli mi rimangono puliti a lungo.. però proverò il suggerimento di Miss B..

    • Non lo dire a me, Sun: con i capelli grassi trovare la propria maschera per capelli ideale è una mission impossibile! Quando ero più giovincella usavo quella della Mil Mil al cocco. Inizialmente tripudio di fiori e rose, capelli morbidissimi, lucenti e a dir poco bellissimi. Con il tempo un disastro. Solo molti anni ho scoperto che quella maschera conteneva siliconi a tutto spiano, un suicidio per i miei capelli e una sentenza di unto assicurato. 🙁
      Ultimamente invece ne sto facendo a meno. Utilizzo solo lo shampoo purificante specifico e un districante sulle lunghezze, se le radici ne avvertono anche solo l’odore vanno in crisi e prima che diventi un frantoio vivente anche no. 🙂 Mi freno solo per questo motivo altrimenti le userei almeno una volta a settimana, sono irresistibili!
      Grazie a te per il commento sempre ricco di spunti e argomentazione. 🙂

  • Interessante articolo! Grazie mille! ;D

  • eh si, le maschere per capelli ormai sono diventate fondamentali per me per avere un effetto immediato, anche se temporaneo. Al momento sto usando quella della milmil alle erbe che ho recensito anche qui su beautytester e che ormai mi accompagna da tanto tempo. A breve inizierò ad utilizzare quella Leganza che ho ricevuto proprio ieri e vedrò se mi conquisterà 🙂 appena l’avrò analizzata per bene ve ne parlerò

  • io uso shampoo, balsamo e maschera.. in questo ordine.. quindi sbaglio??

    • Teoricamente sì, Gam. Come già specificato, il balsamo chiude le cuticole. Se usi la maschera subito dopo questo non può agire in profondità, rilasciando i principi attivi solo in superficie. Si annullano quindi gli effetti, lasciando non solo il capello privo di benefici ma anche appesantito (soprattutto nel caso dei capelli grassi). E’ sconsigliato da molti professionisti del settore e io confermo anche per esperienza: agli inizi la applicavo subito dopo il balsamo credendo di non fare del male. Invece mi sono ritrovata sempre con capelli appesantiti, risultati nulli e soldi sprecati. Ti consiglio di applicarla dopo lo shampoo, evitando per quella volta il balsamo. I capelli ringrazieranno sentitamente. 😉

  • Stupendo leggere questa carrellata sull’argomento capelli poi che mi attrae sempre moltissimo. Io usavo spesso le maschere classiche fino ad alcuni anni fa, ora sono completamente bio e faccio impacchi con le erbette: ho iniziato con l’amatissima amla e ho comprato una decina di altri tipi che sto sperimentando anche per voi. Come maschere classiche, ho usato campioncini di quelle di Alkemilla trovando quella alla fragola profumata, ma inadatta ai miei capelli perché li appiattisce e quella al mirtillo meno profumata, ma anche meno deleteria sui miei capelli. Mi attrae molto la maschera di Naturaequa invece, ma per ora sto solo usando il balsamo Litsea di questa marca che alterno al volume e protezione di Biofficina Toscana, entrambi favolosi oppure alla maschera balsamica di Biofficina ottima per impacchi anche con erbette.

    • Non mi stancherò mai di dirlo: i tuoi capelli sono spettacolari, Lulli! 🙂 Sei la tester perfetta per questa tipologia di prodotti, si vede che li curi tanto. 🙂 Io li ho dovuti purtroppo tagliare optando per un Long Bob, quindi corti dietro e lunghi davanti. Un trauma, per i primi tempi non ho fatto altro che toccare i capelli sulla nuca sperando potessero ricrescere in fretta. Fortunatamente mi ricrescono davvero alla velocità della luce e adesso stanno lentamente riprendendo la strada delle lunghezze eheheheh ;-P
      Quella di Alkemilla mi attira tantissimo! Peccato quella alla fragola sia pesante per certi capelli, il profumo sarà pura libidine. *_*
      Grazie per tutti i bellissimi consigli, spero di leggerti presto su questo argomento con qualche maschera interessante. 😉

Adv

Profilo

Close
*
*

ADV