Consigli degli esperti per la cura dei capelli maschili

Capelli difficili da gestire? Con i consigli degli esperti potrai sfoggiare una capigliatura sempre perfetta senza dover trascorrere ore allo specchio.  Il look maschile perfetto: come prendersi cura dei capelli

 Se c’è una cosa che mette universalmente d’accordo tutti gli uomini è il desiderio di avere capelli sempre in perfetto ordine con il minimo sforzo. Il desiderio di trascorrere meno tempo possibile in bagno davanti allo specchio spinge spesso verso tagli cortissimi, convinti che meno capelli significhi anche minore sforzo.

Ma anche tagli più lunghi possono essere gestiti bene senza sforzi con i consigli giusti degli esperti. Vediamo allora insieme cosa fare.

Consigli cura capelli uomo

Non lavare ogni giorno i tuoi capelli

Lavaggi troppo frequenti rischiano di privare i capelli degli oli naturali, necessari per una corretta idratazione del cuoio capelluto. Questo è quanto afferma Jen Bennet, barbiere e specialista del settore. Anche i maschietti che hanno un taglio corto non dovrebbero fare tutti i giorni lo shampoo, per non rischiare di trovarsi con dei capelli che si spezzano con facilità.

La cosa diventa ancor più importante quando siamo in presenza di tagli più lunghi. La frequenza ottimale dovrebbe essere di tre o quattro volte alla settimana.

Scegli con cura lo shampoo

Lavare i tuoi capelli con uno shampoo economico sarebbe come lavare l’auto con il sapone per le mani. Molti prodotti economici sono realizzati con ingredienti aggressivi, che potrebbero solo lavare via quegli oli naturali fondamentali per la protezione dei capelli.

Quando acquisti lo shampoo per i tuoi capelli, scegli con cura e prediligi sempre prodotti a base di sostanze naturali, senza solfati e con una formula delicata.

Scegli uno shampoo specifico

Presta sempre molta attenzione alle indicazioni fornite nella confezione dello shampoo che stai per acquistare. Scegli sempre uno shampoo specifico che corrisponda alla tipologia dei tuoi capelli.

Lisci, sottili, ricci o secchi, i capelli necessitano di formule appositamente studiate per ognuno.

Non si tratta solo di marketing. Uno shampoo per capelli ricci conterrà una quantità maggiore di sostanze idratanti, mentre uno specifico per capelli sottili avrà al suo interno ingredienti specifici per donare maggior volume.

Usa sempre il balsamo

Tutti vorremmo risparmiare del tempo sotto la doccia, ma fare lo shampoo senza applicare subito dopo il balsamo può causare gravi danni. Frizionare i capelli con il balsamo aiuta a reintegrare quegli oli essenziali che tutti gli shampoo, anche quelli più delicati e privi di solfati, possono eliminare.

I capelli ben nutriti risulteranno più vigorosi e luminosi, sia nell’uomo che ha scelto un taglio corto, sia soprattutto in colui che ama sfoggiare una capigliatura più lunga.

Quanto balsamo serve?

Sicuramente un tagli corto non avrà necessità di grandi quantitativi di balsamo, come invece serve quando il taglio di capelli è più lungo. Per idratare e nutrire alla perfezione il cuoio capelluto è importante non concentrarsi solo sulla radice ma distribuire il balsamo in tutta la lunghezza del capello.

Sono proprio le estremità infatti ad avere una necessità maggiore dell’effetto riparatore.

Evita i prodotti 2 in 1

Potrebbe essere allettante avere nel box doccia un solo flacone, che permetta di beneficiare degli effetti di shampoo e balsamo con una sola passata sui capelli. Nel tempo necessario per fare lo shampoo potremmo avere anche l’effetto balsamo.

Purtroppo però non è proprio così!

Lo shampoo è stato concepito per detergere e purificare il capello, mentre il balsamo svolge un’azione idratante. L’impiego simultaneo dei due prodotti, spesso reclamizzato da molti brand affermati, in realtà è controproducente poiché apporta i benefici di uno solo dei due.

In genere infatti le formulazioni shampoo e balsamo insieme sono maggiormente orientate verso il fattore detergente, privando così ai capelli la corretta idratazione.

L’idratazione è la chiave per capelli perfettamente strutturati

Più la trama dei capelli è riccia, maggiore sarà l’umidità di cui ha bisogno. Questo è un altro consiglio che Bennett vuole dare a tutti coloro che hanno capelli ruvidi e ricci. Utilizzando un           co-wash, ovvero un balsamo detergente delicato, al posto dello shampoo riuscirai a trattenere molta più umidità.

Il co-wash è particolarmente indicato per coloro che amano sfoggiare capelli afro-strutturati, che con un’idratazione profonda assumono un look davvero speciale.

Olio essenziale: il segreto dei capelli perfetti

Per garantire sempre il giusto apporto di umidità al cuoio capelluto e rendere così modellabili anche i capelli ricci o secchi, è importante applicare un olio essenziale subito dopo la doccia.

Secondo Bennett i prodotti migliori sono quelli a base di olio di Argan ed olio di mandorle, che idratano i capelli senza appesantirli.

Asciuga delicatamente i capelli

Dopo lo shampoo asciuga con delicatezza i capelli con l’asciugamano. Il consiglio arriva dal celebre parrucchiere Patrick Kyle, che consiglia di tamponarli con l’asciugamano senza strofinarli.

In questo modo eviterai che i capelli ricci o ondulati assumano l’effetto crespo, oltre ad evitare che i capelli diradati perdano volume.

Massaggia il cuoio capelluto mentre fai lo shampoo

Indipendentemente dal tipo di capello che hai, prendersi cura del cuoio capelluto può veramente fare la differenza e permetterti di avere sempre una capigliatura sana.

Massaggiare delicatamente il cuoio capelluto con le dita mentre fai lo shampoo ti permetterà di rimuovere le cellule morte dalla cute, regalandoti una sensazione di benessere.

Usa regolarmente lo scrub per il cuoio capelluto

Gli scrub per il cuoio capelluto puliscono in profondità e stimolano la crescita del follicoli piliferi. Secondo Bennett è importante utilizzarli almeno una volta alla settimana, poiché aiutano ad esfoliare le cellule morte e stimolano la crescita dei capelli.

Tra gli scrub in commercio preferisci quelli all’olio di albero del tè, particolarmente indicati secondo Bennett per eliminare le impurità e regalare capelli sani e brillanti.

Scegli una protezione solare per i capelli

Se hai capelli diradati e tendenza alla calvizie è importante proteggere il cuoio capelluto. Applicare una protezione solare ti aiuterà a difenderti dai raggi UV. A differenza delle lozioni e degli spray, la protezione solare non ostruisce i follicoli, oltre a permetterti di non dover fare lo shampoo ogni giorno per togliere l’accumulo di unto nei tuoi capelli.

Taglia i capelli ogni 4/6 settimane

Tagliare i capelli con una frequenza regolare non vuol dire solo ridargli la forma desiderata, ma mantenere in ordine anche le altri parti del viso. I peli che crescono nel collo o nelle orecchie e le sopracciglia da tagliare penalizzano fortemente qualsiasi look.

Il segreto per un tagli di capelli sempre fresco, anche con i capelli lunghi, è senza dubbio un volto ben curato.


Potrebbe interessarti anche:

3 Commenti

Aggiungi una risposta
  1. Peccato che spesso i signori maschietti riservino meno attenzione e quindi meno cure alle loro chiome, anche loro avrebbero esigenze specifiche;-)

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *