Come passare da capelli castani a biondi

Passare da capelli castani a biondi sembra semplice, ma non lo è. Quando devi tingere i capelli, devi tenere conto del colore naturale e organizzarti di conseguenza. In questa guida pratica, scopriamo insieme come fare questo passaggio garantendo la salute dei tuoi capelli.

Niente fai da te

Nel passaggio da capelli castani a biondi il fai da te è bandito. Alla berlina. Il colore naturale dei capelli va rispettato, altrimenti i capelli si danneggiano senza rimedio. Significa che devi rinunciare ai capelli biondi? No, ma solo che devi avere più pazienza.

Decolorare completamente i capelli con prodotti chimici, per quanto sia bravo il parrucchiere, significa avere problemi in futuro, con capelli che cadono e si spezzano. Quindi, è bene fare un passaggio alla volta.

Nel passaggio da capelli castani a biondi, alcune sono favorite rispetto ad altre: più chiari saranno i tuoi capelli, più semplice sarà diventare bionda.

capelli biondi castani

Step by step

Il primo passo da fare è chiedere al tuo parrucchiere di farti le meches bionde, dopo un’analisi del capello. Questa ti permetterà di capire quanto è forte il tuo colore naturale e quante sedute ci vorranno per essere completamente bionda.

Un confronto con il colore della tua pelle ti aiuterà a ottenere il colore perfetto per i capelli, mantenendo un biondo che sembri naturale. Perché usare le meches? Perché rendono i capelli più chiari senza trattamenti troppo pesanti.

Con i capelli abbastanza chiari, potrai scegliere un biondo più importante. Anche qui, se il biondo è molto intenso, avrai più possibilità di riuscita se i capelli naturali erano molto scuri. Il biondo cenere o ghiaccio, invece, si ottiene solo dopo una forte decolorazione.

L’effetto finale

Man mano che utilizzi la tinta (con il tempo, potrai farla anche a casa), la ricrescita ritarderà e potrai avere i capelli biondi come li avevi desiderati. Il passaggio da capelli castani a biondi non è facile, ma dobbiamo fare in modo di renderlo meno traumatico.

Il color miele si adatta meglio alle ex castane, ma, con il giusto approccio e aiuto da parte di un esperto, potrai ottenere anche dei perfetti capelli biondo platino!

Come proteggerli

Per proteggere i capelli, ti consigliamo shampoo e balsamo per capelli tinti. Per esempio, c’è il Color Resist di Fructis di Garnier, oppure la linea Protezione Colore di Pantene. Oltre a questo, se le tinte con decolorazione sono frequenti, ti consigliamo dei prodotti per rigenerare i capelli.

Infine, se qualcosa dovesse andare storto per qualsiasi motivo, ci sono sempre le parrucche bionde (non si sa mai!).

[mks_button size=”large” title=”Taglio capelli biondi Idee con foto” style=”squared” url=”http://www.beautytester.it/capelli/capelli-biondi-40-tagli-e-tonalita-da-copiare-per-questa-stagione/65355″ target=”_self” bg_color=”#000000″ txt_color=”#FFFFFF” icon=”fa-share” icon_type=”fa” nofollow=”0″]

4 Commenti

Aggiungi una risposta
  1. Problema che non ho, essendo mora e non avendo nessuna intenzione di tingerli proprio per evitare stress e decolorazioni, ma ero incuriosita.

  2. Purtroppo, di tutte le ragazze che conosco che sono passate da un castano naturale ad un biondo tinto, non ce n’è nessuna in cui non si veda che il colore è finto. Quindi, credo che sia meglio mantenere il proprio colore, sfruttando magari dei riflessanti per cambiare un po’ e fare in modo che il colore non risulti piatto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.