Come acconciare i capelli sporchi

Poco tempo a disposizione, vita frenetica e i mille impegni di lavoro a volte rendono difficile fare uno shampoo. I capelli sporchi non sono però impossibili da gestire, esistono infatti alcune acconciature che si addicono in particolare ai capelli non puliti.

acconciatura capelli sporchi

La soluzione alla necessità di acconciare i capelli per un appuntamento importante all’ultimo minuto non è utopia. Infatti ci sono acconciature che tengono meglio quando i capelli non sono proprio appena lavati. Ciò che bisogna fare in queste situazione è legare i capelli e acconciarli con forcine ed elastici. L’acconciatura più facile da realizzare e veloce è quella di tirare i capelli indietro con il pettine, raccoglierli in una coda o in una treccia oppure in uno chignon. Se i capelli sono molto sporchi, stendete sulla parte “tirata” del gel profumato, e fissate il raccolto con della lacca. In questo modo nessuno capirà che i capelli sono sporchi e voi vi sentirete in ordine e non al centro dell’attenzione.

Da leggere: Cos’è lo shampoo secco, quando e come si utilizza

Per un’occasione formale o se volete avere un aspetto d’impatto ed evocativo, lo chignon alto è un’acconciatura perfetta se avete capelli lisci. È importante in questo caso poterli pettinare con un pettine dai denti stretti. Realizzate una coda di cavallo alta usando un elastico dello stesso colore dei capelli, avendo cura di legarli tutti, senza lasciare fuori ciocche ribelli. Dividete poi la coda in due parti e girate ogni ciocca nel verso opposto all’altra attorno al codino. Nel caso in cui i capelli siano sottili o molto sporchi, potete utilizzare una ciambellina oppure un calzino arrotolato su se stesso. Così facendo creerete volume in pochissimo tempo e senza molti sforzi.

I firsè anni ’80 sono ideali per mascherare i capelli oleosi. Infatti questa piega se fatta su capelli appena lavati, sottili e secchi non solo non durerà ma tenderà ad arruffarli.

Se i capelli invece non sono puliti, ondulati ma non lisci, la treccia laterale è perfetta. Per rendere i capelli “trattabili” basterà spruzzarvi su un fissante a base non alcolica passandovi le dita. Dividete la chioma in tre ciocche e intrecciatele tenendovi di lato.

Nel caso in cui preferite un’acconciatura non ordinata, potete spruzzare della lacca sui capelli a testa in giù e scuoterli con le mani. In questo modo la chioma si volumizza e non appare sporca e appiccicosa. Ora potete legare i restanti capelli come desiderate.

Aspetta, C’è Ancora Qualcosa Da Leggere:

4 Commenti

Aggiungi una risposta
  1. Anche per me la lunghezza dei miei capelli questi metofi non vanno bene, ma io cerco di aiutarmi un po’ con gli shampoo a secco o il borotalco

  2. appena ho letto la cosa ho detto: ecco questo articolo mi serve stamattina… ma poi…. noooooooo, disperazione, ho i capelli corti e non posso rimediare con questi metodi…

  3. Per me queste regole non valgono perchè ho i capelli corti,grassi e sottili,per cui quando sono sporchi sono sporchi e basta….Come Habibi,anch’io rimedio con gli shampoo ad orari impossibili!

  4. Io proprio non riesco ad uscire di casa con i capelli sporchi mi sentirei male anche se usassi questi trucchetti. Sono arrivata anche a farmi lo shampoo alle 2di notte o alle 5 del mattino quando avevo mille impegni pur di non dover uscire il mattino seguente con i capelli sporchi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.