Recensioni Beauty

Recensione L’Oréal Colorista Bleach – Decolorazione

Ammetto che lo scrivere questa recensione mi ha portato indietro nel mio passato da adolescente ribelle e pieno di eccentriche sperimentazioni. Quel periodo della mia vita infatti è stato contornato da due elementi particolari, completamente distanti fra loro ma accomunati dalla parola “Bleach”: il primo periodo ricorda il manga di Tite Kubo a cui sono particolarmente affezionata mentre la seconda la più comune decolorazione, vista coperta da tinte di tutti i colori, dal verde acido al fucsia acceso.

Ma che siano fumetti o che siano tinte pazze, restano ricordi del passato, e che in questo post c’entrano relativamente poco. Scrivo infatti per dire la mia su una delle esperienze L’Oréal più recenti e che sono state molto pubblicizzate.

#Colorista è l’hashstag che fa impazzire i social e che vede come testimonial la top model Barbara Palvin, che da mesi sfoggia delle bellissime meches  rosa pastello che io – a patto di decolorare – posso solo sognare.

E l’hype per le Colorista Washout ha catturato anche me, quindi cosa fare? Non mi resta altro che decolorare e incrociare le dita. Come decolorare? Be’, con Colorista Bleach a questo punto!

La linea

 Il marchio ormai è più che noto e si divide in “hair”,”skin”, “make-up” e “pro” (così come si può imparare dagli account social di promozione) e la linea Colorista viene a collocarsi proprio nel primo gruppo. Questa linea, pensata per osare con i colori e dipingere la propria tela personale sul capello, è rivolta a chiunque voglia godere di una ventata di aria fresca e si compone di diversi prodotti:

La linea “Effects”:

  • Bleach: la decolorazione ad olio e priva di ammoniaca per trattare i capelli neri e castano scuro.
  • Ombré: schiarente con pettine per effetto shatush.
  • Balayage: schiarente per effetto colpi di sole.

La linea spray “1-Day” è la classica colorazione ultra pigmentata che promette di svanire al primo lavaggio e comprende colori quali: hotpink, turquoise, mint, lavander, pink e blue.

La linea “Washout” è quella che ha ricevuto più hype e consiste in tinte gel di diversi colori e che promette una diversa durata, che va dai due ai quindici lavaggi, in base al colore scelto. Le tonalità sono differenti e si dividono in due maxi categorie, “pastel” e “intense”. Ne parlerò con più dettagli nella prossima recensione, dedicata a questo prodotto. A questa linea si accompagna lo shampoo “fader” che serve a lavar via con più velocità il prodotto.

La linea “Paint” è invece quella delle tinte permanenti e dai colori più intensi e meno audaci.
#BLEACH
Nel provare la mia esperienza Colorista ho fatto un’instastory completa che segue passo dopo passo la mia esperienza e che ora racconterò qui di seguito.

Innanzitutto il packaging è carinissimo: minimal con dettagli olografici, in linea con i nuovissimi trend social e decisamente accattivante. La confezione l’ho comprata in una sanitaria del mio paese e l’ho pagata 7.90€, in alternativa è reperibile sui canali ufficiali L’Oreal come Amazon.it o MyBeautik.

foto decolorazione capelli con Colorista bleach

Nella confezione troviamo: istruzioni, un paio di guanti, polvere decolorante (22g), rivelatore in crema (75ml), crema decolorante (25ml) e trattamento antigiallo (54ml). Personalmente ne ho utilizzato soltanto un terzo in proporzioni in quanto ho decolorato solo una ciocca (motivo per cui la polvere è in sottovuoto nella foto, sorry!) e un tempo di posa di quaranta minuti in quanto il mio capello è nero corvino.

L’applicazione è stata agevole, fatta con pennello e stagnola, ma sospetto che se massaggiato con le mani il prodotto penetri meglio e l’effetto finale risulti più performante di quello da me ottenuto.
Di aggressiva non è aggressiva, affatto, non sviluppa eccessivo calore e per ora non accuso un effetto stoppa, il che è un bene.

Credo però che la pubblicità intorno a questa linea sia alquanto fuorviante. “Bleach” è il termine più errato che potessero utilizzare in quanto ha soltanto schiarito da nero a biondo ramato abbastanza scuro, il che non mi disturba non avendo cercato questo prodotto per decolorare ma soltanto per creare una buona base per la Washout ma c’è chi potrebbe restare altamente deluso.

Non ci si trova quindi di fronte ad un prodotto decolorante vero e proprio ma davanti ad uno schiarente. Delicato, ma schiarente. Non ho effettuato su di me il trattamento antigiallo ma solo su mia sorella e, seppur non ho notato sostanziali differenze, è stata la chiave di volta per la Colorista, che su di lei ha preso immediatamente mentre su di me era paglierina, ma di questo approfondirò in seguito.

Di seguito il contenuto della confezione e il risultato finale!

Contenuto Colorista Bleach

foto decolorazione capelli

In conclusione non sono nè innamorata nè delusa. Sono molto indifferente riguardo a tutto il prodotto, in generale. Non mi ha stupito, non mi ha colpito, mi sembra uno schiarente come tanti altri, forse solo un po’ più caro ma anche più idratante.

Non mi sento di dargli più della sufficienza, per quanto mi riguarda.

Colorista su Amazon  Colorista su MyBeautik 

Recensione L’Oréal Colorista Bleach – Decolorazione

6

Valutazione complessiva

6/10

    Pro

    • Idratazione buona

    Contro

    • Sembra uno schiarente come altri.
    0 Voto Utenti (0 voti)
    Recensioni utenti... Effettua il login se vuoi recensire questo prodotto
    Ordina per:

    Sii il primo a lasciare una recensione.

    User Avatar
    Verificato
    {{{ review.rating_title }}}
    {{{review.rating_comment | nl2br}}}

    Di Più
    {{ pageNumber+1 }}

    Info autore

    LilithJJ

    Studentessa in ingegneria chimica, appassionata di make-up.
    Le mie ispirazioni? Diego Dalla Palma e Lisa Eldridge!

    Mascara, eyeshadows & lipstick lover.

    13 Commenti

    Clicca qui per commentare

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    • Vorrei tanto provare a fare qualche ciocca rosa nelle lunghezze, ma ho il terrore che si rovinino ulteriormente :/ ci penserò. Grazie per la recensione

      • Il capello rovinato con le Washout o con questo schiarente non é un pericolo, almeno é quello che ho notato io nelle ormai tre settimane passate dal primo utilizzo

    • Anni fa usai un prodotto decolorante sui miei capelli e il risultato fu pessimo: capelli secchi, un colore aranciato orribile, nient’altro che paglia. Da lì mi sono promessa di non usare mai più una cosa del genere e neanche questa tua recensione mi ha entusiasmato più di tanto. Grazie 🙂

    • devo provarlo assolutamente!
      grazie per avermelo fatto conoscere!!!

    • Visto che non rovina troppo i capelli, io me lo segno: potrebbe sempre servire

    • Mmmm nutrivo speranze su questo prodotto ma credo che il colore che voglio io non sia possibile ottenerlo con risultati soddisfacenti.

    • Ho letto altre recensioni di bloggers che stimo e che onestamente non ha riscontrato il colore che si apettavano. Io ho sempre pensato di potermeli colorare a piacere, invece essendo quasi mora, ho capito che dovrei decolorare o ottenere solo colori simili, anche katam ed hennè non ce la fanno con me penso. Mi piacerebbe una ciocca viola, blu, verde o rosso fiamma, ma dovrò usare le extension con la clipl

    • A me intriga tanto il color torquoise…quasi quasi ci faccio un pensierino..poi se dici che non è neanche tanto aggressiva, meglio ancora! Grazie mille per la recensione, davvero interessante! ;))

    • Nonostante tutto gli si può dare una chance credo, giusto? il fatto che cmq sia idratante è un bene, alcuni prodotti decoloranti non lo sono affatto e alla fine ci si ritrova con i capelli tutti spezzati, quindi ben venga questa caratteristica per questo prodotto

    • Non posso permettermi prodotti del genere coi miei problemucci, ma la mia vena pazzerella mi avrebbe certamente fatto ricadere sulla linea spray 1 Day coi colori più assurdi!:-))))))

    Profilo

    Close
    *
    *