Beauty info Beauty Tips In evidenza

Piastra a vapore per capelli, come utilizzarla e le migliori

Potranno tirare un sospiro di sollievo i capelli rovinati da anni di utilizzo improprio di piastre e ferri grazie all’ avvento della piastra a vapore per capelli, assoluta novità in fatto di hair styling che promette di rivoluzionare il modo di intendere e vedere la classica piastra.

Può una piastra non provocare danni ai capelli? La risposta è positiva e non è in alcun modo un’assurda magia figlia di un’accurata strategia di marketing perché la piastra a vapore per capelli è una solida verità affermatosi nel campo dell’hair styling da pochi anni ma capace di stravolgere il classico uso della piastra lisciante usufruendo del solo potere dell’acqua sfruttando il vapore per assicurare un liscio perfetto in qualsiasi condizione.

Somiglia ad un ferro da stiro dal quale riprende il pratico serbatoio dove a prendere posto è l’acqua demineralizzata o altri elementi come cheratina liquida e olio di Argan. Avete capito bene: del suo simile certamente non avrà le rigide sembianze ma vi assicuriamo che l’efficacia è la stessa anche se i capelli non saranno di certo bruciati o rovinati, anzi!

Protezione assoluta, idratazione costante, lucentezza e morbidezza sono tra le migliori qualità della piastra a vapore per capelli, sempre più utilizzata anche in ambito casalingo diversamente da qualche anno fa quando era possibile trovare i rari esemplari unicamente nei saloni convenzionati.

Come si usa la piastra a vapore? E quali sono i suoi effetti? Ma soprattutto quale piastra a vapore per capelli acquistare? Continuate a leggere se volete saperne di più ;-).

Piastra capelli a vapore

Cos’è e come si usa la piastra a vapore per capelli

Un serbatoio può fare la differenza su capelli secchi, sfibrati e rovinati da anni di smodato utilizzo della comune piastra. Che sì, aiuta molto nel disciplinare il capello ma se le piastre sono rovinate o la temperatura non adatta al tipo di capello si rischia di andare incontro a delle conseguenze che riparare non sempre si rivela una passeggiata.

La piastra  a vapore per capelli è la versione della più famosa piastra in ceramica che tutti conosciamo basata sulla tecnologia del vapore acqueo. Se vi state chiedendo come faccia il vapore a disciplinare il capello rendendolo resistente e perfettamente liscio anche in condizioni di umidità estrema la risposta è presto data.

L’acqua in formato gassoso agisce sui capelli penetrando fino alla fibra capillare saturandola con una piena idratazione. Una volta raggiunto il giusto grado di idratazione il capello è completamente restio ad assorbire altra umidità rimanendo dunque perfetto anche con pioggia e altre condizioni umide.

Il vapore è inoltre amico del capello, lo idrata e protegge, disciplinandolo con decisione nel totale rispetto del cuoio capelluto.

I risultati della piastra a vapore per capelli sono evidenti dalla prima passata: non solo il capello è perfettamente liscio ma anche morbido, setoso e pieno di luce. Si riducono le doppie punte, la fibra non rischia orribili scottature e se la piastra sfrutta un trattamento a base di cheratina è ancora meglio!

Dalla classica piastra quella a vapore riprende unicamente forma e placche che possono essere rivestite di ceramica, tomalina e per le più innovative si parla anche di cheratina e Argan.

Diversamente dalla piastra lisciante per capelli noteremo come le dimensioni siano leggermente più generose e quindi meno pratiche rispetto alle comode piastre formato pocket alle quali siamo abituati. Questo è dovuto principalmente alla presenza di un serbatoio esterno o interno alla piastra a vapore stessa molto simile a quello di un ferro da stiro, da riempire con acqua distillata o cheratina liquida se specificato nel modello.

Vietato utilizzare normale acqua di rubinetto nella piastra a vapore per capelli. Così come in un ferro da stiro ne comprometterebbe la funzionalità a lungo andare, rovinando la piastra con eventuali residui di calcare.

L’utilizzo della piastra a vapore per capelli è del tutto uguale a quello della classica piastra per capelli. Si divide la chioma in piccole ciocche e su queste si passa, lentamente e per una sola volta, la piastra.

La temperatura è regolabile in un range che va da un minimo di 130° ad un massimo di 250° secondo il tipo di capello. Prima di utilizzare la piastra a vapore per capelli dovete però trattare la vostra chioma con specifici prodotti alla cheratina, possibilmente pro e arricchiti da sieri e creme a base di oli disciplinanti.

La cheratina è una proteina fondamentale per la salute dei nostri capelli. Basti pensare come questa rivesta un ruolo essenziale nella crescita del fusto durante la nostra vita; purtroppo col passare del tempo e l’accumulo di stress la sua rigenerazione viene meno creando danni ai capelli.

Per questo ogni piastra a vapore per capelli necessita dell’utilizzo preliminare di prodotti disciplinanti a base di pro-Keratina che assicurano un risultato durevole e ottimale.

Le placche dell’elettrodomestico a vapore seguono lo stesso principio di quelle che caratterizzano il più comune modello: passano fluidamente sulla ciocca, diffondendo su di essa il vapore in maniera omogenea creando così i presupposti per un liscio perfetto e setoso.

Il capello è protetto, rinvigorito, ristrutturato e naturalmente idratato a fondo. Basta doppie punte e capelli secchi dall’orrendo aspetto bruciato, la piastra a vapore per capelli è la salvezza di chi alla piastra deve necessariamente attenersi per disciplinare il proprio capello giornalmente.

Le migliori piastre a vapore per capelli

Quale piastra a vapore per capelli comprare?

Il prezzo di questi speciali modelli a vapore spaziano dai 16 euro circa per le proposte economiche ai duecento circa per quelle professionali. Non sempre è facile scegliere quale sia il modello adatto alle nostre esigenze ma con questa guida l’acquisto sarà praticamente un gioco da ragazzi.

Ecco quali abbiamo scelto per voi.

La migliore piastra a vapore per capelli

L’Oréal Steampod Expert Professionel

Realizzata in collaborazione con Rowenta Salon, di questa piastra professionale a vapore esistono due versioni specifiche: quella per saloni Expert Professionel e quella per uso casalingo denominata Styler.

Le differenze tra i due modelli sono minime e riguardano principalmente le dimensioni (ridotte nella versione Styler) e la capienza del serbatoio (più grande in Expert Professionel).

L’Oréal Steampod Expert Professionel

Amatissima dai professionisti, la piastra a vapore per capelli L’Oréal costa circa 250 euro con frequenti offerte su Amazon che la propongono a 170 euro e propone una soluzione completa, professionale e definita per capelli indisciplinati, crespi e rovinati.

Si presenta come una normale piastra caratterizzata da inserti luminosi con un’estremità piuttosto importante in quanto a dimensioni date dal serbatoio, la cui capienza varia secondo il modello.

Se scegliete il modello di Steampod professionale non avrete bisogno di ricaricare continuamente il serbatoio su capelli lunghi, mentre con Steampod Styler la ricarica è necessaria per lunghezze importanti ma non in quelle medie. La piastra a vapore L’Oréal non rovina i capelli ma bensì li rinforza, anche grazie all’utilizzo di specifici prodotti alla pro-Keratina da applicare sulle ciocche prima dell’utilizzo. In questo senso la Crema di lisciaggio e il Siero Lisciante L’Oréal svolgono un lavoro impeccabile anche se potete utilizzare la piastra semplicemente attenendovi ad un buon trattamento all’Argan.

Il getto di vapore è a pressione, ideale per proteggere il capello da eventuali shock termici. Comodità assicurata con il pettine removibile che pettina e disciplina il capello fluidamente e come volete.

Le piastre di Steampod sono rivestite in ceramica, lisciano il capello dalle radici alle punte rendendolo brillante e setoso. La temperatura è regolabile da 170° a 210° per tutti i tipi di capelli, da quelli fini a quelli spessi.

Non secca il capello, si riscalda in pochi minuti ed è ulteriormente dotata di un lungo cavo girevole. Risultati impeccabili in poche passate su capelli protetti, migliorati e finalmente pronti per essere sfoggiati senza alcun più timore con L’Oréal.

Prezzi

  • Steampod Expert Professionel 250-290 euro
  • Steampod Styler 170-190 euro

Consigliamo di leggere le recensioni su Amazon per avere le idee più chiare.

Recensioni su Amazon


La più economica

Piastra per capelli a vapore Professionale in ceramica ionizzatrice First Air

Le recensioni diffuse su Amazon sembrano parlare chiaro: se cercate un pretesto economico per valutare il passaggio alla piastra a vapore per capelli quella di First Air è la soluzione migliore.

A soli sedici euro avremo una piastra pronta in un solo minuto, munita di placche alla tomalina che proteggono il capello riducendone l’elettrostaticità  grazie all’azione degli ioni negativi che rimuovono l’effetto crespo. Pettine removibile a tre posizioni, può essere utilizzata su capelli umidi e asciutti con una temperatura che va dai 120° ai 200°. Il serbatoio è un po’ piccolo ma non sarà di certo un problema ricaricarlo più volte. I risultati sono quelli di un prodotto di qualità medio-bassa, pertanto non si assicura la durata nel tempo ma tentar non nuoce.

Gli utenti che hanno compiuto l’acquisto sono piacevolmente soddisfatti. Le dimensioni ridotte la rendono pratica da maneggiare, gli effetti sono buoni e i capelli perfettamente disciplinati.

Piastra capelli vapore economica

Prezzo: 16 euro

Per saperne di più leggi anche le recensioni su Amazon

Recensioni su Amazon


Miglior rapporto qualità/prezzo

Babyliss ST395E iPro 230 Steam Ionic Titanium Ceramic

Sfrutta la potenza degli ioni la piastra a vapore Babyliss Steam Ionic, con rivestimento in Nano Titanium Ceramic che assicura protezione continua al capello reso brillante, liscio e setoso a lungo.

Consente di scegliere cinque temperature disponibili fino a 230° regolabili sullo schermo led posizionato su una struttura resistente di medie dimensioni. Il pettine è integrato ma regolabile fino a tre posizioni; presente il blocco protezione piastre e l’arresto automatico trascorsi dieci minuti di inattività. Con la funzione Ionic è possibile ottenere un liscio impeccabile su capelli ricci, crespi e ribelli ai quali fornisce un’idratazione ottimale sfruttando al massimo le potenzialità del vapore.

Il generatore ionico emette milioni di ioni al secondo eliminando del tutto l’effetto crespo assicurando una brillantezza invidiabile su lunghezze e radici. Efficacia ma anche protezione con l’innovativo Titanium Ceramic che annulla definitivamente le possibilità di danni arrecati ai capelli mai bruciati né spezzati. Il serbatoio è ricaricabile e di buone dimensioni, ideale anche per capelli molto lunghi.

Piastra a vapore capelli migliore rapporto qualità/prezzo

Come sempre  consigliamo di leggere le opinioni su Amazon

Le recensioni su Amazon

Prezzo: 76 euro


Retrò .upgrade

Moltissime le testimonianze positive per la piastra a vapore di Retrò .upgrade che al costo di 100 euro propone un’innovativa piastra con placche rivestite in titanio dalle quali si sprigiona una speciale miscela a base di cheratina e olio di Argan.

Con temperatura regolabile fino a 230° mantiene i capelli idratati, protetti, sani e luminosi in un liscio impeccabile. E’ la piastra a vapore specifica per capelli secchi, fragili e sfibrati.

Prezzo: 100 euro su Amazon

Retrò .upgrade piastra capelli a vapore

Recensioni su Amazon


Babyliss Pro Ultrasonic Revolution H2o

Babyliss continua a stupire con la soluzione innovativa data dalla sua piastra a vapore Pro Ultrasonic Revolution H2o che agisce sui capelli mediante una speciale tecnica basata sull’emissione di ultrasuoni. E’ una piastra con cinque temperature regolabili da 150° a 230° che consente di ottenere un liscio perfetto grazie alla nebulizzazione di acqua fredda sul capello che lascia protetto e morbido.

L’EP Technology rinforza il capello, evita bruciature e crea un liscio perfettamente modulabile. Il serbatoio in questo caso è removibile, la tecnica rivoluzionaria poiché il vapore non è caldo ma freddo.

Apprezzata dai professionisti, promette e mantiene importanti promesse in fatto di hairstyling.

Piastra a vapore capelli

Le recensioni confermano la qualità di questa piastra a vapore

Recensioni su Amazon

Prezzo: Da 89 a 144 euro


Bellissima Perfect Steampro

Non poteva di certo mancare nella lista delle migliori piastre a vapore per capelli Bellissima di Imetec, marchio che negli anni ha fatto decisamente la storia delle piastre di fascia media con ottimi risultati anche nei modelli pocket.

La piastra a vapore per capelli Bellissima Perfect SteamPro idrata, rinvigorisce e protegge il capello che rende subito liscio e splendente. La tecnologia Perfect Stream protegge il capello, idratandolo in profondità mentre crea con l’umidità una barriera contro il calore.

I capelli saranno lisci come seta, resistenti all’umidità e ristrutturati in caso di danni precedenti. Il serbatoio è separato, può essere comodamente ricaricato con acqua distillata e ciò permette un esperienza d’uso facile e mai d’intralcio. Con l’opzione Thermo Control la temperatura può essere regolata da 160° a 230°; le piastre sono invece rivestite in Gloss&Shine Ceramic per una distribuzione omogenea del calore su capelli splendenti e morbidi al tatto.

Piastra a vapore caldo Perfect Steam Pro

Disponibile sul sito ufficiale e senza spese di spedizione

Shop

Prezzo: 199 euro


Piastra a vapore Corioliss K5 con fiale Keratin Elixir

Tutti ne parlano, tutti la vogliono ma la sua natura rimane limitata ad un pubblico di nicchia, composto più che altro da professionisti del settore. Di chi parliamo? Della piastra a vapore Corioliss la quale possiede una caratteristica che la rende diversa dalle altre piastre della stessa tipologia: il serbatoio può essere infatti alimentato con fiale alla cheratina al posto dell’acqua.

Queste sono disponibili con l’acquisto del prodotto e si presentano generalmente sotto forma di pratiche fiale da inserire nel contenitore apposito posto sulla struttura della piastra.

L’uso del trattamento alla cheratina è indubbiamente pratico poiché consente di avere un prodotto all in one, contenente già un trattamento che altrimenti dovrebbe essere effettuato in tempi diversi.

La cheratina viene sprigionata sotto forma di vapore, rendendo i capelli incredibilmente lisci e più corposi, belli e sani da vedere. Il liscio è setoso, il risultato perfetto. Ma va anche utilizzata con una certa attenzione per evitare eventuali danni strutturali.

Il produttore specifica altresì che la piastra funziona anche senza acqua e cheratina, divenendo così una comune piastra con temperatura regolabile da 120° a 235°.

Piastra A Vapore Professionale Corioliss K5

Solo una decina di recensioni disponibili per questa piastra. 

Recensioni su Amazon

Prezzo: 119 euro

Conclusioni

Del variegato mondo delle piastre conosciamo ormai tutto: i modelli non mancano in un mercato saturo di proposte che si alternano tra ferri dedicati allo styling, piastre comuni e piastre sempre più rispettose dei capelli.

Sono lontani i tempi dei danni, dell’odore di bruciato e dei moniti del nostro parrucchiere di fiducia. Con la piastra a vapore si apre ufficialmente un’altra era che si spera possa raggiungere le preferenze di un’ampia fetta di pubblico. Liscia e protegge il capello, rispettandolo e idratandolo. Una rivoluzione per chi della piastra non può fare a meno.

Voi cosa ne pensate? Ne avete mai utilizzata una?


Potrebbe interessarti anche:

Info autore

Miss B.

Aspirante scrittrice e blogger, mi occupo di recensioni, articoli e contenuti per diversi portali web.

Gattara incallita, eterna sognatrice, la penna sempre in mano per poter raccontare al meglio ciò che mi circonda.

22 Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Articolo molto interessante!!! Mi chiedevo come potesse il vapore tenere lisci i capelli, ora è tutto più chiaro! 😉

  • Ciao MissB e grazie per il tuo interessante articolo. Parlerai anche per le piastre per fare i capelli ricci?

  • io possiedo la piastra steampod 2.0 bianca in collaborazione con l’oreal e rowenta.
    Una bomba davvero!
    Con umidità e le peggio precipitazioni atmosferiche, i capelli rimangono comunque liscissimi fino alla piega successiva.
    La adoro!

    • Oh, felice di poter finalmente ricevere una testimonianza al riguardo! 🙂 La Steampod mi interessa moltissimo, anche perché utilizzando la piastra classica tutti i giorni al più presto dovrò trovarle una sostituta che faccia meno danni possibile al capello e questa mi sembra davvero molto valida. Che faccia rimanere i capelli lisci in ogni contesto è straordinario, il costo un po’ alto rispetto alla media è tutto ripagato con l’efficacia garantita. Grazie per avercene parlato, se magari in futuro vorrai approfondire il discorso con una bella review in merito perché no?Sarei davvero curiosa di leggere di più al riguardo 😉

  • Certo che la tecnologia più va avanti più fa passi da gigante! 🙂 Non avevo mai sentito parlare della piastra a vapore ma mi incuriosisce parecchio…certo ci vuole l’acqua distillata e credo che quelle della L’Oreal e della Imetec siano un pò scomode per via del serbatoio separato, però se questa piastra porta solo benefici ai capelli che ben venga! Ormai tra piastre, phon e colorare i capelli è difficile avere un bel capello perfetto e in salute! Grazie mille per avercene parlato, è una vera rivoluzione! Ma un consiglio vorrei…nel caso non riuscissi a reperire subito questo prodotto posso utilizzare il ferro da stiro con caldaia di mia mamma? Ahah 😛

    • Auahahahaha ;-P Da quando ho scritto dell’argomento ho cominciato a guardare al mio ferro da stiro con altri occhi, dico sul serio auahahahahah! Se ha la funzione a vapore why not? Insomma, ci si arrangia. ;-P Grazie per il commento super divertente, mi hai fatto ridere un sacco XD

  • Non avevo mai sentito parlare della piastra a vapore. Devo assolutamente prenderne in considerazione l’acquisto visto che uso spesso la piastra. Grazie mille per l’articolo.

  • Ho abbandonato la piastra da anni ormai, perché mi spezzava i capelli, li seccava e li riduceva a paglia. Io amo i capelli lunghi e sani ma in quel periodo non riuscivo ad averli come volevo per il suo utilizzo, quindi ho fatto una scelta: li lascio al naturale, mossi o ondulati che siano, ma in compenso sani, forti e lunghi. Avevo sentito parlare di questa tipologia di piastra ed effettivamente può essere una valida alternativa. Ne terrò sicuramente conto.

    • Ti invidio. Purtroppo io non sono mai soddisfatta dei miei capelli al naturale, amo troppo il liscio per poter fare a meno della piastra. 🙁 Sono consapevole dei danni apportati sui capelli con un utilizzo quotidiano come il mio ma fortunatamente tre anni fa ho acquistato una Remington che il suo dovere lo fa rispettando i capelli. Trattandosi sempre di una piastra le doppie punte sono sempre in agguato, però c’è da dire i capelli sono lisci e setosi per due giorni pieni grazie alla funzione ionica della stessa. Dovrei ridurre l’uso, me lo dico sempre ma puntualmente non riesco.
      Trattare questo specifico argomento mi ha fatto conoscere un mondo che, per quanto sia costoso e adatto più all’uso professionale che a quello casalingo, potrebbe davvero cambiare il mio approccio con il liscio perenne. Magari l’anno prossimo ci faccio davvero un pensierino, chi lo sa. 🙂

  • In pratica una Vaporella per capelli:-))))) Non conoscevo questo attrezzo perchè non ho mai usato piastre sul capello corto nè prima che da lunghissimi erano fin troppo lisci di loro, ma ho imparato una cosa nuova, per cui grazie dell’articolo!:-)

  • Non ne conoscevo l’esistenza.. ma l’idea non è nuova, in passato si usava il ferro da stiro per lisciare i capelli, il vecchio ritorna sempre..

  • Non ne ho mai utilizzata una e devo dire che questa è la primissima volta che ne sento parlare. Veramente interessante, è un prodotto che voglio considerare perchè io ho i capelli mossi e quindi a volte mi piace stirarli per far vedere meglio il taglio che ho, e altre volte li tengo un pò wild haha quindi li asciugo a come vengono. I prezzi delle piastre sono altini però se ne vale la pena perchè non ti rovina il capello allora può essere un ottimo investimento

    • Sì, assolutamente SaLa. 🙂 Costicchia un po’ ma ne vale la pena. E’ un po’ come il discorso delle GHD: costano davvero tantissimo ma rappresentano un investimento vero e proprio. 🙂

  • I miei capelli non ne hanno bisogno, ma è stato interessante leggerti

  • Interessantissimo articolo, anche se i miei si spaghettano con una spazzolata normale, ti ho letto super volentieri.

    • I tuoi sono bellissimi, Lulli! *_* Li ho visti nelle foto da te postate su Instagram e devo farti i migliori complimenti perché hai una chioma assolutamente spettacolare, come piace a me. *_* Sono una patita di capelli lunghi, peccato non possa averli più lunghi di un tot causa utilizzo perenne della piastra e danni correlati 🙁

Profilo

Close
*
*